La disperazione prende voce

Home > Animali > La disperazione prende voce

Non possiamo evitarlo, la situazione sta degenerando, anzi è degenerata da molto tempo, adesso è ora di dire basta. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è quella di ieri, siamo di nuovo in provincia di Cosenza, a 50 chilometri da dove, due anni fa venne tolta la vita al povero Angelo. Luce, una cagnolina colpevole di essere prossima al parto, è stata sepolta viva dopo aver subito di tutto..

 

La cosa ha sconvolto tutti gli amanti degli animali, ma i volontari sono a terra, tra dolore, esasperazione e lacrime. I cani sono oggetto continuamente di cattiverie, nessuna indagine viene aperta, nessun colpevole cercato e, se per caso, viene servito su di un piatto d’argento, viene tranquillamente assolto. La legge, in Italia, permette questa crudeltà.

Le cucciolate stanno riempiendo il sud, il nord sta diventando il grande canile del sud, le volontarie sono piene, cercano di non farli entrare nei canili per le pessime condizioni in cui vengono tenuti, si parla di centinaia di migliaia di cuccioli nati tutti da cani padronali, o peggio nascono dentro gli stessi canili, cani vaganti fatti accoppiare senza ritegno e controllo, anzi, avendo un tornaconto economico, per ogni cane

nel canile il comune paga il gestore, che facendo cumulo per 1000 cani detenuti, fanno uno stipendio da parlamentare. Al comune chi li da i soldi? Indovinate voi…

Sono troppi cani, troppo schifo intorno a loro, il governo, a questo punto deve mettere la parola fine. Che venga fatto da destra o da sinistra non importa, la gente di strada, volontarie esauste di svolgere compiti che spettano ai comuni lanciano un appello a questo nuovo governo, “Rendete il nostro paese civile e libero, utilizzate il progetto già attivato con successo a Vieste(Puglia), sterilizzazioni a tappeto hanno impedito il randagismo in strada, evitando quindi di lasciare cani in mani di pazzi, ma sopratutto hanno impedito nuovi ingressi nel canile, collaborando con le volontarie sono riusciti a dare in adozione tutti i cani alleggerendo anche le spese e dando un esempio di grande civiltà. In aggiunta vogliamo pene severe per chi picchia, fa combattere o detiene in sofferenza un cane, chi trae gusto dalla morte o dal maltrattamento è un soggetto pericoloso. On.Di Maio e On. Salvini che fate, ignorate anche voi questo grido di aiuto o correte ai ripari ridando dignità a questi innocenti? Condividete, facciamolo arrivare a tutti

rubano soldi e vite

non danno ne cibo ne dignità..