La famiglia di panda

Una bellissima famiglia di panda si trovava all'interno di una clinica veterinaria

Home > Animali > La famiglia di panda

Alcuni bellissimi panda erano stati salvati da alcuni volontari perché erano stati presi d’assalto dai bracconieri. I bracconieri sono stati messi in fuga dai volontari ma purtroppo i panda erano stati feriti. Immediatamente i volontari portarono i panda in una clinica veterinaria dove potevano essere curati dalle ferite inferte dai bracconieri.

Dopo un po’ che era in clinica la mamma panda era stata separata dai figli solamente per essere controllati e curati, ma la mamma panda aveva nostalgia dei suoi piccoli ed iniziò a piangere in quanto aveva paura per loro, temeva che gli fosse successo qualcosa.

Dopo un po’ il personale della clinica, appena terminati gli accertamenti, portò subito i cuccioli dalla loro mamma. Appena li rivide scoppiò di gioia, li abbracciò e li tenne stretti al petto.

Una scena davvero commovente in cui si nota un grande amore materno, comune per tutti gli animali come per noi umani, e dove la riunione dei cuccioli con la mamma sembra quasi la scena di un film.

Grazie al cielo non è successo nulla alla tenera famigliola, che si è salvata sopratutto grazie all’aiuto dei coraggiosissimi volontari i quali, con sprezzo del pericolo e mettendo a rischio la propria vita sono intervenuti fermando le brutte intenzioni dei bracconieri e salvando la vita della bellissima famiglia.

Purtroppo il bracconaggio è un fenomeno senza controllo, illegale e andrebbe bandito in ogni posto del mondo. Questi poveri animali non possono vivere tranquillamente a causa di questi balordi che ogni giorno gli danno la caccia per la loro pelliccia o per altre cose.

Spero che un giorno, non troppo lontano, non si debba più sentire parlare di episodi di questo tipo e che questi meravigliosi esseri possano vivere la loro vita in maniera tranquilla e serena.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI