La fortuna di Clover

Aspettando nell’atrio dell’ufficio di un veterinario con il suo cane, Dimitra Molossi, la direttrice di Social Tees Animal Rescue, vide un uomo camminare con in braccio un minuscolo cucciolo di Chihuahua. L’uomo ha rapidamente consegnato il cane alla receptionist e se n’è andato. La donna era molto vicina a lui e quando ha sentito quello che stava dicendo all’operatrice è rimasta scioccata.

“Le ha detto che il cane era difettoso e voleva che venisse soppressa”, ha detto Dimitra. “L’addetta alla reception ha raccontato che quell’uomo era il proprietario di un negozio di animali nelle vicinanze e che, probabilmente, aveva provato a vendere la cagnolina ma, scoprendo che nessuno la voleva comprare, aveva deciso di farla sopprimere. A quanto pare, da come si muoveva con nonchalance e da come sembrava tranquillo e sereno, non era il primo animale che portava nel rifugio.” ha aggiunto Dimitra. “Ho guardato dentro la scatola e l’ho vista: aveva ragione! Aveva un grande difetto: si fidava degli umani. La sua coda si muoveva a ritmo del suo cuore!” Dopo aver dato un’occhiata alla cucciola, l’addetta alla reception ha detto che non c’era niente di sbagliato in lei. Aveva solo una gamba anteriore piegata e un piccolo problema a camminare ma, del resto, era felice proprio come qualsiasi altro cucciolo e non smetteva di scodinzolare vedendo tutte quelle nuove persone intorno a lei. Il veterinario la controllò subito mentre Dimitra chiamava i suoi colleghi dall’associazione per organizzare uno stallo temporaneo per la piccola. L’hanno chiamata Clover (Trifoglio) – dopo il colpo di fortuna che aveva avuto finendo nelle mani giuste. Guardandola meglio, i volontari se ne sono accorti che anche le zampe posteriori di Clover erano leggermente piegate, a causa di ciò che il veterinario riteneva essere un’infezione batterica non trattata e la totale mancanza di esercizio fisico durante i primi mesi della sua vita. Dopo averle fatto le radiografie e alcuni vaccini, Clover è stata portata in una famiglia adottiva dove ha iniziato una terapia quella stessa notte con antibiotici e farmaci anti-infiammatori.


“Non sente alcun dolore ora e sta già iniziando a camminare meglio”, ha detto Dimitra. “Era così trascurata la povera Clover!”

Mentre Clover è al sicuro adesso, non possiamo dire lo stesso per tantissimi cuccioli come lei.

La maggior parte di questi cuccioli viene allevata e da persone senza scrupoli come l’allevatore che ha portato Clover nel rifugio per farla sopprimere.

“È solo una bambina – quindi spero che non si ricorderà mai di niente”, ha detto Dimitra…

“Era seduta in una scatola in un negozio di animali e nessuno l’ha voluta a causa della sua gamba. Probabilmente il proprietario stava cercando di venderla per almeno $ 1,500…” 

“Non ha idea di essere diversa”, ha detto Dimitra. “Corre e gioca tutto il giorno. La sua coda non smetterà di scodinzolare. E va bene così”