La nonna adotta un opossum pensando che fosse un gatto

Home > Animali > La nonna adotta un opossum pensando che fosse un gatto

La nonna di Eric Hertlein si occupa spesso di gatti randagi. Ultimamente aveva preso a cuore un gattino che lei chiamava “particolare”. parlando di lui con il nipote, raccontava che si trattava di un povero sfortunato gatto, un po bruttino e sfigurato.

“Chissà cosa gli sarà successo”, diceva sempre la nonna.

Eric ha deciso, dunque, di andare a trovarla e vedere anche lui questo gattino così particolare. Ma quando è entrato nella casa della nonna e ha visto l’animale, ha iniziato a ridere con le lacrime.

Quello che la donna pensava fosse un gattino, non era altro che un opossum. Ecco perché era così diverso dagli altri gatti! Non era affatto un gatto.

Eric non riusciva a smettere di ridere. Rannicchiato al calduccio, in un angolo, c’era questo opossum che si godeva un confortevole lettino per gatti. Il ragazzo non ha potuto fare altro che scattare una foto e postarla su Twitter.

La nonna di Eric sembrava incredula. Faceva fatica a capire che quello che lei chiamava Tete non era un gatto. Si è messo gli occhiali e si è avvicinata. Non poteva essere… era letteralmente scioccata.

Non si sa come l’opossum sia finito nella casa della nonna. La donna ha raccontato che era molto spaventato e bagnato quando l’ha visto per la prima volta. Sembrava davvero un gattino bagnato. Eric presume che il piccolo era rimasto orfano e ha cercato aiuto nella casa della nonna.

Ma anche dopo aver saputo che quello era un opossum e non un gatto, la nonna non ha cambiato la sua decisione. Per lei un animale bisognoso d’aiuto rimaneva un animale da aiutare… opossum o gatto, Tete è rimasto nella sua casa.