La scienza dice che urlare al proprio cane fa male alla salute

uno studio scientifico annuncia che se si urla contro il proprio cane si fa male a se stessi e sopratutto a loro

Home > Animali > La scienza dice che urlare al proprio cane fa male alla salute

Molti di noi vivono con i cani in casa oggi come oggi, ma ci sono molte opinioni su come addestrarli a vivere insieme a noi. Alcune persone optano per rinforzi positivi, che consistono nel premiarli con dolcetti o carezze, mentre altri scelgono rinforzi negativi come urla o rumori forti. Uno studio dell’università di Porto ha voluto dare una volta per tutte una base scientifica a coloro che avvertono che la punizione non è buona per i cani.

I ricercatori hanno riunito un gruppo di 92 cani, 42 di scuole di addestramento per cani che hanno basato la loro formazione su rinforzi positivi e 50 di scuole che usano rinforzi negativi.

Hanno registrato i cani in tre allenamenti e hanno prelevato sei campioni di saliva, 3 a casa e 3 dopo gli allenamenti. I video sono stati usati per analizzare la quantità di atteggiamenti legati allo stress come ululati, leccate di labbra, ecc..

I ricercatori hanno osservato che i cani addestrati con punizioni e urla avevano comportamenti più legati allo stress, avevano atteggiamenti più tesi o decaduti, si erano più stanchi durante l’allenamento e la loro saliva aveva alti livelli di cortisolo dopo l’allenamento.

In breve, i cani istruiti con rinforzi negativi erano più infelici e più pessimisti, oltre che più apatici. Questi effetti hanno anche pedalato nel tempo,scrive National Geographic. Pertanto, il lavoro ha concluso che rinforzi negativi danneggiano il benessere e la salute del cane. Da parte loro, i cani addestrati con rinforzi positivi erano molto più attivi ed erano più felici.

Questo dimostra che i nostri cani non vanno maltrattati e non gli va assolutamente urlato contro, sono esseri molto sensibili e dotati di grande amore, l’unica educazione che dobbiamo dargli è il nostro amore e le nostre coccole.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI