La storia della povera Miley

Home > Animali > La storia della povera Miley

Un cane ha bisogno di vivere in una famiglia amorevole, non come la piccola Miley, che ha trascorso tutta la sua vita in una discarica, sopra montagne di immondizia. É stata trovata nel 2013, dopo molti anni trascorsi in quelle condizioni, lottando per trovare un po’ cibo. Aveva bisogno di un’assistenza medica urgente. Il suo volto e il suo corpo facevano male a qualunque occhio umano. Guardate:

Dopo diverse segnalazioni, la Fondazione Fuzzy Pet, è riuscita a prelevarla e a darle un posto migliore. Di lei  si è presa cura Sheila Choi, colei che ha deciso di raccontare la sua storia sulla loro pagina Facebook, per cercare dei candidati per l’adozione. La donna è stata molto selettiva per l’adozione di Miley, voleva che avesse una famiglia a vita, una famiglia che non l’avrebbe più fatta soffrire.

Dopo molti preaffidi, ha scelto la persona giusta, una donna chiamata Tony Bua. La signora aveva molto seguito la storia di Miley, era sola e avevano bisogno l’una dell’altra. La donna ha avuto un tumore al seno ed ha combattuto per molti anni, nel 2012 ha perso il marito a causa del Parkinson e poco dopo ha perso anche il suo amato cane, anche lui morto di tumore.

Tony quando ha visto arrivare Miley a casa sua, le ha steso un tappeto rosso, era felice di essere stata scelta tra tante. Si erano scelte, avevano già capito che avrebbero passato molto tempo insieme, la cagnolina si era affezionata subito, ha capito subito che era la sua umana. Sheila Choi è andate a trovarle qualche tempo dopo l’adozione e non si è mai pentita della scelta fatta.

Però, tre anni dopo, un tumore ha colpito di nuovo Tony, e questa volta non ce l’ha fatta. La Fondazione ha ripreso in carico Miley, non l’avrebbero mai lasciata sola di nuovo. Ora Sheila ha ripreso a carico tutti i candidati per un’altra adozione, ma la scelta è lunga, non la lasceranno mai, se non in una famiglia amorevole e sicura, che non la abbandonerà mai. Buona fortuna Miley ♥