La storia della povera Savannah, condannata a morire da sola

Home > Animali > La storia della povera Savannah, condannata a morire da sola

L’associazione Hope For Paws, in America è molto famosa perché grazie a loro, molti cani abbandonati e ridotti in condizioni pietose, vengono salvati dalla strada e dalla morte. La fondatrice, Eldad Hagar, ha trovato e salvato, ultimamente, un cane in condizioni incredibili, aveva un tumore e stava morendo di fame.

In un prato abbandonato, hanno visto Savannah, una cucciola di Pit-Bull che non riusciva a muoversi, stava morendo di fame, si potevano vedere tutte le sue ossa sporgenti, la sua ciotola era vuota da chissà quanto tempo ed in più aveva un occhio ricoperto di pus a causa di una brutta infezione.

Poiché era molto diffidente, Eldad ha dovuto conquistare la sua fiducia poco per volta. Quando finalmente è riuscita a farla uscire dal suo nascondiglio, l’hanno portata subito dal veterinario, che ha scoperto che in più, aveva un tumore dietro l’orecchio.

Hanno deciso di farla operare subito, sia per rimuove il tumore che l’occhio. La ripresa per lei è stata lunga e difficile.

Con un occhio non ci vedeva più ma la sua voglia di vivere è stata troppa e grazie all’associazione che l’ha trovata, ha avuto una seconda possibilità per essere felice. Hanno scoperto che Savannah è una cagnolina molto dolce e gentile con tutti.

Così hanno deciso di affidarla ad una famiglia ma non si sa, ancora, se sarà adottata definitivamente da loro. La sua storia ha commosso tutti, anche i volontari dell’associazione che, quando si sono dovuti dividere da lei, hanno sofferto tantissimo. Condividete tutti per dimostrare che queste associazioni che aiutano questi poveri animali in difficoltà sono veramente indispensabili!