La storia di Duke, gettato quando non era più utile al suo scopo

Era diventato troppo vecchio e non era più buono al suo scopo, così lo hanno abbandonato senza cibo ne acqua, legato alla catena. Per 5 anni ha vissuto all'inferno ma la morte non arrivava a prenderlo. Guardate la sua reazione quando, dopo tutto quel tempo senza contatti, ha visto un essere umano

Home > Animali > La storia di Duke, gettato quando non era più utile al suo scopo

Quello che succede, solitamente, ai cani usati per andare a caccia, quando sono anziani e non sono più utili, è disumano e crudele. Vengono trattati come bestie, poiché non più utili al loro scopo. Quando i padroni se ne vogliono sbarazzare, li lasciano legati su una montagna a morire di sete e di fame oppure li sopprimono….

Come quello che è successo a Duke, un setter inglese, ad Atene, in Grecia, che appena non era più utile per il cacciatore, è stato abbandonato attaccato ad un albero con pochissimo cibo. É stato li per cinque anni la sua non era più vita, ma la morte non arrivava a prenderlo.

Quando finalmente è stato trovato da un’associazione del posto, la Zeil, è stato recuperato e portato con urgenza alla clinica veterinaria.

Quando il veterinario lo ha pesato, si è reso conto che era quasi arrivato alla fine della sua vita. Pesava meno di dodici chili, quando un cane di quella razza, per stare bene, ne deve pesare almeno venticinque. I volontari non potevano permettere che la vita di Duke finisse così. Hanno fatto di tutto per curarlo e rimetterlo in sesto e si sono affidati all’unica medicina in grado di fare miracoli, l’amore…

Per la prima volta nella sua vita, ha avuto amore senza dare nulla in cambio, non doveva più fare quello che gli veniva imposto, come correre dietro un uccello per i cacciatori. Finalmente una nuova vita si avvicinava, stava per essere adottato… I suoi nuovi umani, stavano arrivando dalla Danimarca.

Si sono innamorati di lui al primo sguardo, hanno scoperto che è un cane amorevole, buono e intelligente. Si fida molto di loro e sicuramente non riceverà più del male. Ora hanno deciso di non chiamarlo più Duke ma Charlie, poiché hanno voluto cancellare per sempre il suo passato. É felice e si sente parte integrante della vita della sua nuova famiglia.

Condividete la storia di Duke, sperando che questo schifo finisca!