La storia di Maria: paralizzata, costretta a rimanere incinta e abbandonata

Home > Animali > La storia di Maria: paralizzata, costretta a rimanere incinta e abbandonata

Ma voi, quando leggete fino a che punto è capace di arrivare un essere umano, vi meravigliate? Dopo aver letto la storia di Maria, sono rimasta senza parole! Questa bassotta dal pelo marrone che vedete nell’immagine di seguito, come già detto prima, si chiama Maria e non ha mai conosciuto nella sua vita qualcosa al di fuori della sofferenza.

I suoi umani l’hanno trascurata, maltrattata e picchiata per anni. Gli hanno provocato una paralisi, perché non le davano da mangiare, e poi l’hanno costretta a rimanere incinta. Questa razza di cani, purtroppo, se debole e malnutrita, porta problemi alle zampe, sia anteriori che posteriori e, di conseguenza, la paralisi dell’animale. A Maria è accaduto alla parte posteriore del corpo e, quella che è stata la sua famiglia, nonostante lei non potesse camminare e trascinasse le sue povere zampe, l’hanno costretta a rimanere incinta, poiché avevano la necessità di lucrare sui suoi cuccioli. Ma non avevano calcolato che, in quelle condizioni, non avrebbe mai potuto partorire in modo naturale. Il veterinario li informò che il prezzo per il cesareo ammontava a circa tremila dollari. E secondo voi, quei mostri, cosa hanno scelto di fare? L’hanno abbandonata per la strada. Fortunatamente un passante l’ha notata e ha avvertito subito l’associazione animalista “Friends of Emma”. I volontari si sono precipitati sul posto e hanno portato Maria al loro rifugio, dove l’hanno subito sottoposta a tutte le cure necessarie. Era completamente infestata dalle pulci, che l’avevano portata all’anemia. Non si faceva avvicinare da nessuno, era terrorizzata… ma come non capirla? Aveva ricevuto solo del male in tutta la sua vita.

Ci volle diverso tempo, tanti tentativi e tanto amore, ma alla fine, i volontari riuscirono a conquistare la sua fiducia.

Maria ha partorito ben sette meravigliosi cuccioli.

E non è finita qui! Alla fine della lunga riabilitazione, questa dolce bassotta è tornata a camminare! Guardate: