La storia di Misha e Dasha

Home > Animali > La storia di Misha e Dasha

Il maltrattamento degli animali, è una piaga che si sta diffondendo sempre di più nel mondo ed è quasi impossibile da combattere. Vengono sfruttati fino allo sfinimento e vengono anche utilizzati come attrazione per turisti. Questo infatti è il caso della storia che abbiamo deciso di raccontarvi oggi.

I protagonisti sono due orsi, chiamati Misha e Dasha, che per dieci anni sono rimasti intrappolati in una gabbia in un ristorante in Armenia. Il ruolo di questi due poveri animali era quello di essere l’attrazione turistica per i clienti di quel posto. La cosa davvero orribile, era che la loro gabbia era stata messa nella riva di un fiume e spesso si allagava e tante volte hanno rischiato di morire annegati. I volontari dell’International Animal Rescue per molto tempo hanno cercato di convincere i proprietari di quel posto a liberarli, ma sempre senza successo. Misha e Dasha passavano le intere giornate dietro quelle sbarre di ferro, l’unica cosa che potevano fare era arrampicarsi, tutto per cercare di alleviare la noia. Tutto questo è andato avanti fino al novembre 2017, in pratica finché non sono intervenute la RAI e la Fondazione per la Conservazione della Fauna Selvatica e dei Beni Culturali, che sono state in grado di convincere i titolari di quel posto a lasciarli andare. I volontari per prima cosa hanno tagliato le sbarre della gabbia di ferro, poi hanno anestetizzato i due orsi ed alla fine li hanno portati in un santuario, con il loro habitat naturale, così che avrebbero potuto vivere liberi la loro vita selvatica.

Poco dopo essere arrivati in quel posto Dasha e Misha sono entrati in una grotta per ibernare durante l’inverno. Sono usciti solamente a nella primavera del 2018, però, non erano più soli.

Dasha ha dato alla luce due cuccioli sani e felici. Dopo tutto quello che avevano subito, finalmente ora entrambi hanno una famiglia.

I loro figli hanno due mesi e sono in ottima salute, come i loro genitori.

Nessuno merita di essere trattato in questo modo, ma il finale è stato davvero bellissimo!