La storia di quando Juan, il mendicante che ha dovuto dire addio al suo cane dopo un pestaggio

E' stato picchiato da uno sconosciuto mentre dormiva e ricoverato in ospedale in gravi condizioni. I medici gli hanno permesso di dire addio a chi più amava.

Home > Animali > La storia di quando Juan, il mendicante che ha dovuto dire addio al suo cane dopo un pestaggio

Dopo 10 anni di vita insieme, un uomo di nome Juan Diego Sebastian si è ritrovato costretto a dover dire addio al suo cane, dopo che  ha riportato gravi danni al cervello. La vicenda è accaduta ad Acardia, in California, dove Juan, un uomo di 69 anni, è stato picchiato mentre dormiva su una panchina. L’autore del gesto non è stato identificato.

Il pestaggio gli ha causato gravi danni al cervello. L’uomo era un mendicante che viveva nella zona, insieme al suo cane ed era conosciuto da tutti. Per 10 anni, insieme al suo migliore amico, ha vissuto per strada, trovando la forza di arrivare al giorno successivo.

Dopo l’aggressione, il 69enne è stato ricoverato in ospedale, ma i traumi che aveva riportato al cervello, erano troppo gravi e gli sono costati la vita.

I medici hanno permesso al suo cane di entrare nella stanza dell’ospedale e di rimanergli accanto, fino all’ultimo minuto di vita.

Juan ha chiuso gli occhi, quando il cucciolo gli ha dato la zampa. Mano nella mano, si è lasciato andare, adesso poteva perché aveva detto addio a chi più amava al mondo

Dopo l’episodio, una donna ha deciso di adottare il cane, ma ha preferito non diffondere il suo nome.

Le forze dell’ordine stanno ancora indagando sul’aggressione e purtroppo l’autore del gesto non è stato ancora identificato. La vicenda si + diffusa in ogni parte del mondo, lasciando dietro di sé tanta commozione, ma anche tanta rabbia. Tutti hanno pianto leggendo la storia di Juan e tutti sperano che le forze dell’ordine riescano a trovare chi abbia causato la sua morte e a scoprire il motivo del pestaggio di un povero mendicante, che stava semplicemente dormendo sulla panchina, insieme al suo cane.

Fortunatamente qualcuno di buon cuore, ha deciso di dare una seconda possibilità di vita all’animale, anche se non sarà facile superare il dolore della morte dell’unica persona che lo abbia mai amato nella sua vita.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI