La storia di Susana

Ci sono alcune persone che dovrebbero capire che gli animali non sono dei peluche. Ma purtroppo molte persone, anzi troppe persone, li trattano proprio così e quando si sono stufati, li gettano via. Il cane protagonista di questa storia, è una femmina di Rottweiler, di nome Susana. E’ stata abbandonata come spazzatura, in condizioni pietose e senza forze.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Susana non riusciva nemmeno a muoversi e tutto ciò che poteva fare, era accettare di non avere speranze e lasciarsi andare, incontro alla morte. Ma per fortuna, la vita aveva altri progetti per lei. Un angelo ha incrociato il suo cammino, una donna di nome Isabel Zapata, che ha subito chiamato in soccorso l’associazione Gulfstream Guardian Angels Rottweiler Rescue (GGARR). Susana era completamente ricoperta di pulci e aveva le zampe completamente deformate, dovute probabilmente dal fatto che, prima dell’abbandono, avesse trascorso la sua vita all’interno di una gabbia. I volontari si sono subito mobilitati per fare tutto il possibile per aiutare la cucciola. Hanno creato un piano sanitario, implementato la terapia fisica, le hanno prestato cure mediche e l’hanno aiutata ad aumentare di peso. C’è voluto molto tempo, tanta pazienza e tanto amore, ma alla fine Susana è tornata perfino a nuotare. Oggi cammina e Isabel le ha dato una casa in cui potrà trascorrere il resto della sua vita.

Questa storia ci insegna che non bisogna mai perdere la speranza e che per ogni brutta azione, ce ne sarà sempre una buona pronta a cambiare un destino che non doveva essere scritto.

Un grazie speciale va a tutti coloro che hanno lottato per salvare Susana.

Buona vita cucciola!