La storia di un guerriero di nome Grizzy

Quel giorno è cambiato tutto, ma gli amici non si abbandonano.

Home > Animali > La storia di un guerriero di nome Grizzy

Questi nella foto di seguito, sono Grizzy, un bellissimo amico a quattro zampe e Luke un bambino. Sono diventati migliori amici dal primo istante ed hanno sempre condiviso tutto. Un giorno però, accadde qualcosa… Il cane smise piano piano di camminare. La famiglia, inizialmente, pensò che si trattasse di problemi muscolari, ma quando lo portarono dal veterinario, scoprirono l’orribile diagnosi. Grizzy aveva la malattia di Wobblers.

Si tratta di una forma di compressione del midollo spinale cervicale caudale con degenerazione progressiva.

Decisero di pagare le costose cure, conoscendo l’elevata possibilità che non si sarebbe mai ripreso e che non sarebbe mai più stato lo stesso.

Grizzy però, al contrario di ogni aspettativa, aveva deciso di lottare, perché voleva vivere e da quel momento iniziò il suo viaggio per tornare a camminare.

La famiglia provò ogni cosa per aiutarlo e per incoraggiarlo. Luke non lo ha lasciato solo, nemmeno per un secondo. Dopotutto, gli amici s vedono nel momento del bisogno! Il veterinario aveva detto loro che se non avesse camminato entro quattro mesi, non lo avrebbe fatto mai più.

Passarono i spaventosi quattro mesi e Grizzy non mostrò molti miglioramenti. Iniziarono ad essere consapevoli delle parole del veterinario e ad accettare la triste realtà.

Alla fine, decisero di fare un ultimo tentativo e di affidarlo ad una struttura a pagamento. Ciò voleva dire tanti soldi e, soprattutto, non potergli stare vicino per diverso tempo, ma ne è valsa la pena. Guardate il video:

Delle immagini che parlano da sole e che ci hanno scaldato il cuore, come siamo sicuri che l’abbiano fatto anche con il vostro.

Non c’è niente di più bello, che vedere che ci sono ancora persone pronte a lottare per i nostri amici a quattro zampe e a dare loro l’amore che meritano.

Per una volta abbiamo letto di una famiglia che non ha abbandonato il proprio animale, nel momento del bisogno, anche con la consapevolezza che non avrebbe più camminato!