La triste storia di Bandit

Home > Animali > La triste storia di Bandit

Purtroppo, non tutti gli animali hanno la vita che meritano. Non tutti hanno una famiglia, una casa e l’amore degli amici umani. Non hanno nemmeno le cure di cui hanno bisogno, forse a causa delle persone orribili che fanno parte di questo mondo. La crudeltà, purtroppo, non ha limiti.

Il protagonista di questa storia è Bandit, un cane che nella sua vita è stato davvero sfortunato. Per i suoi primi anni di vita, ha avuto tutto quello che poteva desiderare. Una casa, una famiglia e tutto l’amore di cui aveva bisogno. Purtroppo, però, le cose sono cambiate. Un giorno, una strana massa è è uscita sulla sua gamba e dopo una visita dal veterinario, si è scoperto che era un tumore molto maligno. Così, quelli che credeva i suoi amici umani, hanno deciso di non tenerlo più, viste le sue condizioni di salute. L’hanno portato in un rifugio in Romania. A causa del sovraffollamento e delle spese per curare Bandit, alcune persone di quel posto, hanno pensato bene che era meglio ucciderlo, invece che farlo curare. Era come se nessuno volesse la sua vita ed il suo amore. Il suo destino, era solo uno, cioè morire. Tutto era pronto per l’eutanasia, ma ad un certo punto, un angelo è arrivato per salvare la sua vita. Un uomo, quando ha saputo la storia di Bandit, è andato subito al rifugio per adottarlo. Non riusciva a credere come si potesse essere così crudeli nei confronti di quel povero cane. L’ha preso e l’ha portato subito dal veterinario per farlo curare. Grazie a questo signore, il cagnolino ha avuto l’intervento di cui aveva bisogno per vivere ed ora ha una casa ed ha capito cos’è l’amore vero. Ecco il video della sua storia di seguito:

E’ davvero bellissimo sapere che ci sono persone così in questo mondo davvero orribile.

E’ solo grazie a quel bravo signore che Bandit è ancora vivo, nessuno voleva regalargli altri anni.

Aiutateci a far conoscere a tutti questa storia, per rendere omaggio a questo brav’uomo.

Condividete!