La triste storia di Ollie-Loo

Cinque giorni prima di Natale la volontaria Terry Looby, ha ricevuto una chiamata per un cagnolino che girava in un quartiere di Detroit, in Michigan. La ragazza, visto che in quel periodo c’era la neve è andata a vedere subito, prima che fosse troppo tardi. Con se ha portato un’amica..



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Quando sono arrivate in quel posto, le due hanno iniziato a cercare in lungo ed in largo, ma il cucciolo non si trovava. Le ragazze avevano ormai perso quasi ogni speranza, ma ad un certo punto si sono travate davanti ad una montagnetta di rifiuti gettati sulla neve e proprio li, hanno visto un pit bull, sopra una sedia di legno, che era proprio il contrario di quello che le avevano detto, cioè molto piccolo. Però, indipendentemente dalla razza e dalle misure, si vedeva benissimo che aveva bisogno d’aiuto. Così Terry e la sua amica si sono avvicinate a lui e quando hanno visto che era molto buono e tranquillo l’hanno messo subito nella macchina. Mentre stavano andando al rifugio, però, una donna ha fermato le due volontari e le ha informate di una tragica notizia. Il proprietario del cane era andato via una settimana fa ed aveva abbandonato il pit bull ed un altro cagnolino più piccolo, però, dopo qualche giorno è tornato indietro a prendere l’altro cucciolo, ma ha lasciato questo. Terry, era sconvolta da questa scoperta, non riusciva a credere come si potesse essere così crudeli. Visto che non sapeva il suo nome, la ragazza l’ha chiamato Ollie-Loo. Ecco il video come l’hanno trovato di seguito:

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Le volontarie hanno portato subito il pit bull dal veterinario, che dopo una visita ha scoperto che aveva un femore rotto, che era malnutrito e che era stato abbandonato da almeno due settimane.

Ollie-Loo aveva solamente un anno quando ha subito tutto questo. Però, Terry, dopo averlo fatto operare per il femore, ha fatto tutti gli annunci per cercargli una casa.

Gli sforzi di questa volontaria sono stati ripagati il giorno dopo, perché una brava donna si è presentata nel rifugio ed ha deciso di portare a casa con se Ollie e sicuramente non lo lascerà mai più.

La crudeltà della gente è indescrivibile, ma il lavoro delle persone come Terry è da ammirare, condividete per rendere omaggio a questi bravi volontari!