La triste vita di Buzu.

Home > Animali > La triste vita di Buzu.

Oggi abbiamo deciso di raccontarvi la storia di un povero cane, chiamato Buzu. Era molto piccolo e triste. Nella sua vita era sempre solo e nessuno voleva avere a che fare con lui. Viveva sulle strade di un paesino in Romania. L’unica cosa che aveva, era una casa fatta con un cartone, un cuscino ed una ciotola con dell’acqua.

Non era una grande ricchezza, ma per lui era molto. Ogni giorno passeggiava sulle strade del suo quartiere. Ogni volta che vedeva un altro cane, provava ad avvicinarsi per giocare. Ma gli umani non volevano che il proprio amico a quattro zampe si avvicinasse a lui, avevano paura che avesse le pulci o qualche strana malattia. Buzu passava le sue giornate così, alla ricerca di attenzioni da qualche brava persona, ma nulla di questo accadeva per lui. Un giorno quando è tornato alla sua casa di cartone, ha scoperto che qualcuno gli aveva rubato il cuscino e la ciotola con l’acqua. Ora doveva dormire su un pavimento freddo e scomodo. Quale persona orribile gli ha fatto questo, non si sa. Non poteva avere più nulla. Riusciva a procurarsi del cibo, degli avanzi che la gente buttava nei cesti della spazzatura. Era buono ed educato, ma nessuno lo voleva. Fortunatamente, un giorno, una volontaria di Howl Of a Dog, un’organizzazione che aiuta gli animali in difficoltà. Ha saputo di Buzu ed è andata subito a vedere le sue condizioni. L’ha visto, nella sua cuccia. Appena si è avvicinata, il piccolo non le ha detto nulla, anzi era molto tranquillo. Non vedeva l’ora di ricevere una carezza. Guardate il video con la sua storia di seguito:

La donna, gli ha dato qualcosa da mangiare, per farlo fidare di lei e in pochissimo tempo è riuscito a metterlo nella sua macchina, per portarlo al rifugio e farlo visitare da un veterinario.

La sua diagnosi era: malnutrito, la sua pelliccia era ricoperta di pulci ed in più aveva dei buchi nella pelle, causati dalla dermatite.

Aveva bisogno di un bagno e di cibo. Ed è proprio quello che i volontari hanno fatto.

Ora vive nel rifugio in attesa del suo amico umano che rimarrà con lui per tutta la vita!

Chiamate qualcuno quando vedete un animale in difficoltà, non vi girate dall’altra parte! Aiutateci a far estinguere la piaga del randagismo!

Condividete!