La verità dietro al randagio che Alexandria ha portato nel rifugio

Avere un animale domestico è un impegno ed una responsabilità, che ovviamente viene ripagata dal loro affetto e dal loro amore. Purtroppo, però, ci sono delle persone, talmente crudeli che non riescono nemmeno a capire questo. Non riescono ad avvicinarsi nemmeno al cane che hanno deciso di adottare.


Oggi abbiamo deciso di parlarvi di quello che è capitato ad un cucciolo a quattro zampe e che nessuno dovrebbe mai vivere. Tutto è accaduto a Sarasota, in Florida, una donna, ha portato quello che doveva essere un randagio trovato per strada, al Sarosota County Animal Service. Quando i volontari l’hanno visto sono rimasti scioccati. Era in condizioni pietose, si vedevano le sue ossa e sicuramente non mangiava da molto tempo. Ovviamente i ragazzi, appena l’hanno visto, hanno capito subito che dovevano chiamare la polizia. Il tenente Daniel Tutko, è andato subito nel rifugio e quando ha visto la ragazza, chiamata Alexandria Drew, ha iniziato farle le domande, per scoprire dove l’aveva trovato. Mentre l’agente stava parlando con la donna, i volontari hanno cercato il suo microchip ed alla fine hanno scoperto la verità. Il cagnolino non era un randagio, ma era il cane di Alexandria. Tutko, quando ha scoperto tutto questo, l’ha detto alla ragazza e lei, ha ammesso tutto. Ha dichiarato che quello era il suo cane e che non aveva tempo nemmeno per dargli da mangiare. Era troppo impegnata. Tutti nel rifugio sono rimasti a bocca aperta da quelle parole e l’agente l’ha subito levato alla sua custodia. Ecco il video di quello che è accaduto di seguito:

Ovviamente per Alexandria, non è finita, perché è stata accusata di crudeltà verso gli animali ed è stata anche arrestata.

I volontari del rifugio hanno fatto di tutto per riportare in salute il cucciolo a quattro zampe.

Alla fine, sono riusciti nel loro scopo e gli hanno anche trovato una famiglia, che lo ama e lo rispetta, proprio come merita.

Nessuno dovrebbe mai vivere situazioni così orribili!