L’addio a Tequila

Tequila potrà essere cremata

Home > Animali > L’addio a Tequila

Aveva indignato migliaia di persone, per fortuna, la morte di Tequila, la cagnolina uscita di casa per sbaglio e morta per mano d un vigile della municipale. La cagnolina aveva addentato un’altra cagnolina in strada, l’uomo, non avendo mezzi e preparazione adatti ha estratto l’arma e l’ha uccisa.

L’ignoranza e il pregiudizio che circonda questa razza ha fatto da cornice a questa storia terribile. Tequila non era la classica bullina presa per la guardia e messa a catena, atta a fare cucciolate casalinghe vendute poi a poche centinaia di euro. In Abruzzo, ma anche altrove, è un fenomeno che sta dilagando senza che nessun organo competente ne prenda in mano la situazione. Tequila era una super bau, dolcissima ed educata, amatissima dai bambini per la sua grande disponibilità a coccole e giochi. La loro testimonianza arriva alla manifestazione, quando, decisi e fieri si sono schierati dalla parte della cagnolina. Tequila morirà in strada sola, freddata da una mano inesperta e impaurita che, non sapendo gestire la situazione ha preso la strada più breve. Nessuna persona è stata aggredita dal cane, si sono azzuffati tra di loro e potevano essere divisi, ma questa è un’altra storia. Il corpo di Tequila è stato portato a Teramo, all’istituto zooprofilattico, stranamente ha creato tutti gli ostacoli possibili alla restituzione del corpo a mamma Carla. E’ intervenuto l’avvocato della Lega del Cane a sbrogliare la situazione. Tequila verrà cremata e riposerà a casa. C’è stata una denuncia, la fine di questa storia la sapremo tra qualche tempo, ma, sicuramente il torto sarà del cane, è un fil già visto. Riposa in pace dolce Tequila.

Tequila era una cagnolina buonissima, andava a scuola di addestramento, sapeva giocare con i bambini

La sua mamma non ha più lacrime e sinceramente noi non sappiamo cosa dire per poter alleviare la sua pena

NON AVEVA MORSO NESSUNO

Amava le coccole, le regalava e le riceveva