L’addio tra Baobao e il suo piccolo amico umano

La storia di Baobao, un cane anziano e il suo padroncino, ha commosso il mondo

Dopo aver letto la storia di Baobao, è impossible non commuoversi. Purtroppo la vita è fatta anche da questi tristi eventi, ma dobbiamo imparare ad essere forti e a non permette mai all’odio di prevalere. Baobao era un cane anziano di 17 anni e come molti di voi, purtroppo sanno, un amico a quattro zampe ha un ruolo fondamentale nella nostra vita. Noi uomini però, viviamo più a lungo ed è impossibile, prima o poi non dovergli dire addio.


Non vogliamo rattristarvi, ma vogliamo raccontarvi questa storia perché lascia una lezione molto importante. Spesso capita che ci ritroviamo a dover dare la triste notizia, ad un bambino. Quali sono le parole giuste per dirgli che il suo amico peloso non c’è più? Solitamente il cane di famiglia lega sempre in modo speciale con il membro più piccolo. Beh vedete, Baobao ha avuto un incidente in cui, purtroppo ha perso la vita. Fin da quando era cucciolo, amava andare in scouter con il suo papà umano. Ma un giorno, quest’ultimo è caduto ad un incrocio ed una macchina ha investito il povero cane, provocandogli dei danni irreversibili al bacino. Purtroppo era troppo anziano per superare l’intervento e qual’ora ce l’avesse fatta, sarebbe rimasto paralizzato. Era ormai troppo vecchio, così il suo umano ha deciso di seguire il consiglio del veterinario: eutanasia. “Ho deciso di farlo addormentare per sempre perché non ce la facevo più a vederlo così, io volevo solo che smettesse di soffrire.” Dopo l’amara decisione, si è ritrovato a dover spiegare a suo figlio quanto accaduto.

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Trovare le parole giuste, non sempre è facile, ma alla fine si deve fare. Una cosa è sicura, spesso sottovalutiamo i bambini, invece capiscono più di quanto noi possiamo immaginare.

Di seguito lo straziante video:

Un addio che ti spezza letteralmente il cuore.

Molti di voi avranno perso un animale. Beh, ricordate che loro continuano a vivere nei nostri cuori. Ciao Baobao