L’amore di Martin per il suo cane

Il condominio brucia e Martin sfida il fuoco per salvare il suo cane

Home > Animali > L’amore di Martin per il suo cane

Siamo a Memphis, nel Tennessee, un uomo di nome Jarrod Martin stava rincasando dal lavoro quando si trova davanti il suo condominio in fiamme. A Martin non stava bruciando solo la casa con tutte le sue cose, Jarrod aveva all’interno il suo amore più grande, colui con cui divideva da anni la casa e la vita, Martin aveva il suo cane in casa.

I vigili del fuoco hanno fatto il possibile per dargli tranquillità, dicendo che avrebbero portato il cane fuori prima che il fuoco si propagasse nell’appartamento. Ma a Martin quelle parole non lo convinsero e ancora meno le iniziative che non partivano per salvarlo. Mentre i minuti passavano la sua paura saliva. Martin decise che avrebbe preso in mano la situazione.

Anche se l’edificio era in fiamme, si arrampicò sul balcone del secondo piano e sfondò la porta per salvare il suo cane. Prima di salire sul balcone, Martin era stato avvertito dalla polizia che non avrebbe dovuto entrare nell’edificio, ma lui non ha avuto alcun dubbio sul da farsi.

Dopo aver recuperato il cane e averlo messo in sicurezza nella sua auto,  nel parcheggio, è stato messo in manette e portato via. Per le sue azioni, è stato accusato di ben due reati.

Sebbene molte persone siano irritate dal fatto che sia stato accusato, le autorità difendono la loro azione dicendo che se si fosse ferito o rimasto intrappolato, avrebbe messo in pericolo i vigili del fuoco mentre cercavano di salvarlo. Ma a Martin poco importava di quelle manette, di una multa salata e di una nottata in gatta buia. Il suo cuore era colmo d’amore per il suo bimbo peloso, e ha fatto ciò che ogni genitore avrebbe fatto.

Certo era il 2003, ancora c’era poco rispetto per gli animali in genere, oggi anche i vigili del fuoco sono più accorti verso le emergenze dei nostri amici a quattro zampe. Avreste fatto anche voi come Martin?