L’angosciante chiamata di Amelia ai soccorsi

La maggior parte dei giovani, amano girare e scoprire cose nuove nel mondo. Questo infatti è il caso di una ragazza di ventuno anni, chiamata Amelia Milling. Un giorno, aveva deciso di provare a fare qualcosa, di davvero incredibile e che al solo pensiero sembrerebbe assurda.


Amelia aveva deciso di provare a fare trekking per tre giorni, in una montagna in Alaska, negli Stati Uniti. Così ha preparato tutto quello di cui aveva bisogno ed è andata verso la sua avventura. La ragazza, che inoltre è anche sorda, ha iniziato scalando una montagna più piccola. Però, non sapeva che tutto sarebbe andato nel verso sbagliato. Non si sa per quale motivo, ma Amelia, ad un certo punto ha perso l’equilibrio ed è caduta a terra. E’ scivolata sul ghiaccio per oltre novanta metri. Poi ha colpito una pietra che l’ha fatta scivolare ancora per un bel po’. Alla fine, la ragazza, scioccata, è riuscita a fermarsi e si è seduta su una pietra per pensare a quello che avrebbe potuto fare. Non aveva subito gravi danni, però, il problema più grave è che non sapeva proprio dove si trovava. Era persa in un posto sconosciuto e non sapeva cosa fare. Ad un certo punto però, mentre Amelia si guardava intorno, da lontano ha visto un animale, che le sembrava un lupo bianco. Ovviamente era molto preoccupata, ma quando il cucciolo si è avvicinato a lei, ha visto che era un cagnolino. Era Nanook, una cucciola che governava quella montagna e che era solita aiutare chi era in difficoltà.

La cagnolina, infatti, ha aiutato Amelia a tornare sulla sua strada ed è rimasta con lei tutta la notte. Il giorno dopo, però, la ragazza ha cercato di attraversare un grande fiume, ma le forti correnti l’hanno portata in basso e stava anche per annegare. Anche questa volta Nanook ha fatto la sua parte, perché ha afferrato il cinturino del suo zaino e l’ha tirata fuori dall’acqua! Ecco il video di quello che è accaduto di seguito:

Amelia, con se aveva portato un trasmittente GPS, in modo che se le fosse capitato qualcosa avrebbe potuto chiamare i soccorsi. Infatti, alla fine, ha deciso di chiedere aiuto. Una volta arrivato l’elicottero, gli agenti si sono resi subito conto che Amelia non era sola e che Nanook è un eroe!

Questa storia ci dimostra ancora una volta che i cani possono essere davvero i migliori amici dell’uomo.

Se siete d’accordo con il nostro pensiero, condividete!