La storia di Larry, il cane che viveva nel fango

Ecco la storia del povero Larry, un cane che viveva nel fango e che ha fatto commuovere tutti quanti!

Larry è un povero cucciolo che ha fatto commuovere tutto il mondo. Questo cane che viveva nel fango non ha avuto certamente una vita facile: impossibile non piangere ripercorrendo quello che sappiamo sulla storia di Larry, una storia che fa rabbrividire e fa commuovere anche il cuore più duro!

cane che viveva nel fango

Larry è un adorabile cane di 8 anni che ha vissuto una vita difficile. Alcuni mesi fa la famiglia con cui viveva si trasferì e lo hanno lasciato indietro, non voltandosi più. Decisero che non avrebbe più fatto parte della loro vita. E semplicemente lo hanno abbandonato da solo, per strada, completamente perso e disperato.

Non sapendo cosa fare, Larry decise di sistemarsi poco distante dalla sua vecchia casa. Qui ha vissuto per diversi mesi nel fango e nella polvere, nutrendosi dei detriti che trovata in una strada lì vicino e bevendo acqua che qualche passante gli lasciava.

Un giorno un fattorino scoprì Larry e capì che aveva bisogno del suo aiuto. Ha deciso di aprire una pagina Instagram per far conoscere la sua storia: “Questo account è dedicato a questo povero cucciolo che vive fuori ad un magazzino sulla strada delle mie consegne. Ogni giorno lo vedo affamato e assetato, in attesa che qualcuno di buon cuore gli dia da mangiare o da bere. Mi si spezza il cuore e vorrei poterlo aiutare, ma la mia situazione non mi permette di portarlo a casa. Ho intenzione di postare sue foto ogni giorno, proprio come lui è, fino a quando qualcuno può dargli una casa”.

cane Larry

Queste le parole con cui quest’uomo gli ha salvato la vita. Ed è così che Sasha Abelson, presidente di “Love Leo Rescue” è venuto a conoscenza della storia di Larry. Decidendo di intervenire. I volontari della sua associazione lo andarono a cercare e lo portarono a Los Angeles.

Qui fu visitato da un veterinario: aveva lo stomaco gonfio perché per settimane non aveva mangiato niente. Aveva difficoltà anche a camminare e gli mancavano ciocche di pelliccia. Larry, nonostante la sua vita triste, continuava a scodinzolare a tutti. Il veterinario scoprì che soffriva anche della Sindrome di Cushing, che spesso si riscontra nei cani anziani ed è provocata da un aumento di cortisolo nel suo organismo. La malattia progredisce lentamente e di solito i primi sintomi passano inosservati.

Per un mese e mezzo Larry ha vissuto nella clinica, trattato con un nuovo farmaco. Quando è migliorato, è stato trasferito in un luogo in cui poteva trascorrere più tempo all’aria aperta.

cane

E finalmente Larry venne messo in adozione. Però fu adottato tre volte, ma fu restituito tutte le volte. Larry ha continuato a mostrarsi amorevole e gentile. Troverà una casa che fa per lui?

Uomo salva la vita ad una lupa e lei lo salva a sua volta molti anni dopo

Uomo salva la vita ad una lupa e lei lo salva a sua volta molti anni dopo

Scomparsi 2 cani, Laverne e Shirley: ritrovati dopo 2 lunghi mesi

Scomparsi 2 cani, Laverne e Shirley: ritrovati dopo 2 lunghi mesi

Labrador rimbocca le coperte alla mamma umana

Labrador rimbocca le coperte alla mamma umana

Li hai trovati sollevando una pietra e potresti aver provato persino disgusto ma se hai pensato di schiacciarli non farlo!

Li hai trovati sollevando una pietra e potresti aver provato persino disgusto ma se hai pensato di schiacciarli non farlo!

"Non capivamo cosa avessero sul loro piccolo stomaco, ma dovevamo agire con velocità"

"Non capivamo cosa avessero sul loro piccolo stomaco, ma dovevamo agire con velocità"

Cucciolo beccato dal proprietario mentre giocava in piscina. Guardate cosa fa quando si accorge di essere stato colto in flagrante

Cucciolo beccato dal proprietario mentre giocava in piscina. Guardate cosa fa quando si accorge di essere stato colto in flagrante

La cucciola gettata da un'auto in corsa a Menfi sta meglio. I volontari l'hanno anche "battezzata": ecco come si chiama e tutte le foto

La cucciola gettata da un'auto in corsa a Menfi sta meglio. I volontari l'hanno anche "battezzata": ecco come si chiama e tutte le foto