Lasciato ad annegare in una gabbia, con l’alta marea

Ci sono persone che quando non vogliono più un cane, lo lasciano in un rifugio, oppure lo danno in adozione, ma molti egoisti, purtroppo, li abbandonano per strada, incontro ad una morte certa. La protagonista di questa storia è Jennifer Vaz. Stava camminando con il suo cane verso le 6:15 del mattino quando quest’ultimo si è fermato improvvisamente.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Tirava la sua umana verso l’acqua. Quando Jennifer ha guardato meglio, ha visto una gabbia nell’acqua. Era stata lasciata su una piccola area di sabbia tra la paratia e l’acqua, ma la marea l’aveva raggiunta e sommersa: “quando ho guardato in basso, ho visto questi occhi che mi guardavano. Erano impauriti… quale mostro lo aveva lasciato lì… ma con quale coraggio? Mi sono arrampicata e l’ho portato in salvo. Poi sono andata subito al dipartimento di polizia. Adesso gli agenti stanno indagando sul crimine come un potenziale caso di crudeltà sugli animali. Se non fossi passata di lì, il cane sarebbe annegato. E’ un dolce pitbull grigio e bianco di circa un anno. Al momento il cucciolo è ffidato alla Society for the Prevention of Cruelty to Animals Center della contea (SPCA). Anche se ancora trema per lo spavento, è un animale buono e in perfetta salute. Gli agenti mi hanno promesso giustizia e io lotterò affinché sia così. Mi assicurerò che finisca nelle mani giuste e che abbia una seconda possibilità di essere felice.”

Soltanto un mostro riesce a compiere un gesto del genere, ci auguriamo che le forze dell’ordine trovino il colpevole!

Ricordatevi che esistono molte associazioni che si prendono cura dei cani senza casa, pronte a rendere migliore la loro vita.

Non abbandonateli per le strade!