Legata sotto il lavandino del bagno per settimane, Autumn ha finalmente l’amore che merita

Dopo che una famiglia fu sfrattata dal proprio appartamento, il proprietario sentì delle grida deboli provenienti dall’unità vuota. L’uomo entrò per investigare e trovò un piccolo cane legato sotto il lavandino del bagno, ferito e con un disperato bisogno di aiuto.   

Invece di prendere con loro la cagnolina che, in seguito, fu chiamata Autumn dai volontari, la famiglia aveva deciso di lasciarla legata sotto il lavandino con nient’altro che una scodella di cereali all’uvetta. Il povero cane era lì da solo da una settimana e soffriva molto per l’orribile ferita che gli si era formata al collo causata per essere rimasta legata. Il manager della proprietà sapeva che la cagnolina aveva bisogno di persone estremamente dedite per aiutarla e fece un post su Facebook in cui supplicava che qualcuno la prendesse. Fortunatamente, Kate’s Rescue for Animals ha sentito di lei e ha immediatamente accettato di occuparsi del suo caso. Dopo aver guidato per molte ore, un volontario l’ha raggiunta e l’ha portata subito al piccolo ospedale di Monte Vista, dove lo staff la stava aspettando con ansia. Tagliarono con molta cura la pettorina e il collare e, dopo aver esaminato le sue ferite, decisero che avrebbero dovuto eseguire un intervento chirurgico sulla ferita aperta sul collo per salvarle la vita. Anche se la famiglia aveva lasciato la casa da solo una settimana, il veterinario ha affermato che, in base all’entità delle sue ferite, era molto probabile che Autumn fosse stata legata per molto, molto più a lungo.

Autumn era molto silenziosa quando arrivò dal veterinario e oltre al suo trauma, era anche estremamente emaciata e disidratata. Nonostante tutto quello che aveva passato, però, era una cagnolina molto dolce e non voleva nient’altro che essere tenuta in braccio da tutti i suoi nuovi amici. “È super dolce e ama essere abbracciata, perché è stata trascurata per così tanto tempo”, ha detto Kim Dunn, una volontaria che collabora con Kate’s Rescue for Animals.

Miracolosamente, la piccola Autumn ha affrontato bene l’operazione e sembrava sentirsi molto meglio solo poche ore dopo, con grande sorpresa e gioia dello staff.

Ha avuto solo un po’ di febbre ma si è ripresa subito ed è potuta andare nella casa della sua nuova madre adottiva, Christine Schamber. “È solo una bambina felice”, ci dice Dunn. “Adora la sua giraffa giocattolo”.

Se Autumn fosse rimasta legata sotto quel lavandino ancora per molto, probabilmente non ce l’avrebbe fatta.

Ora, sta avendo una seconda possibilità, grazie alle persone che sono state così gentili da accoglierla e darle una seconda opportunità.