Legato per anni

Finalmente libera il cane che aveva vissuto incatenato per anni, ma il povero cucciolo finisce in un rifugio per essere sacrificato...il destino a volte può essere davvero imprevedibile

Ci sono molte persone che si lasciano trasportare dall’eccitazione di avere un animale domestico, dimenticando che questo implica una grande responsabilità, un’attenzione costante e, soprattutto avere la volontà di trattarli come un membro della famiglia con l’impegno di prendersi cura di loro per sempre. Sfortunatamente, alcuni cuccioli cadono nelle mani sbagliate e sono vittime di persone senza scrupoli.

Il cane da montagna dei Pirenei si caratterizza per essere una razza grande e maestosa.

Bear è uno di quei cuccioli, un grande Pirenei, che ha sofferto anni di angoscia soprattutto quando faceva caldo. Per lungo tempo il cucciolo ha sofferto il caldo e il freddo incatenato fuori dalla casa del suo proprietario.

Sebbene il tempo fosse in condizioni terribili, l’uomo non gli permise di entrare. Sfortunatamente i vicini furono testimoni del trattamento ricevuto dal cucciolo e non fecero nulla al riguardo. I maschi possono pesare tra 50 e 60 chili. Sebbene a Indianapolis sia illegale tenere i cani fuori in climi estremi, il suo proprietario ha ignorato le leggi e ha causato un terribile dolore al cucciolo.

Sfortunatamente, le sue condizioni sono peggiorate. Il cucciolo aveva diverse ferite coperte di sangue che nel tempo sono diventate piaghe infettive. Il proprietario di Bear agì solo quando vide che lo stato di salute del peloso peggiorava ogni giorno.

La sua pelliccia è molto spessa e il suo colore principale è bianco. Vedendolo sull’orlo della morte, il suo proprietario temeva per le conseguenze legali che la sua cattiva azione poteva causare e decise di portare il cucciolo in un rifugio. Così facendo riuscì a sfuggire a tutte le accuse.

Il luogo in cui è stato portato è autorizzato a praticare l’eutanasia per i cuccioli che a causa del suo delicato stato di salute nessuno voleva salvarlo. Le condizioni di Bear lo hanno reso un candidato perfetto per essere sacrificato. Fortunatamente, il destino di Bear è cambiato completamente quando è stato salvato da Indy Great Pyrenees Rescue.

Grazie al fatto che sono intervenuti appena in tempo, sono riusciti a salvare la vita del cucciolo innocente. Anche se lo stanno aiutando a recuperare, temono che abbia parassiti nel cuore e la malattia di Lyme, un’infezione batterica causata dal morso di una zecca infetta.

Stanno ancora facendo esami ma sono fiduciosi che tutto andrà bene. Siamo sicuri che vincerai questa grande battaglia e troverai una casa degna di tutto il tuo amore.

La straziante lettera di addio di Nicole Curtis alla sua cagnolina Lucy

Il salvataggio di Lizzy

Eroe anonimo realizza box termici per proteggere i cani di strada dal freddo

La storia di Giuseppe, Vito e Bambino: un'amicizia che va oltre ogni "muro"

Cani, 4 sintomi che non dovete ignorare

Maxx Powell e il salvataggio del cucciolo di Husky: il video

Cane trovato a vegliare il corpo del suo proprietario: il racconto di Cécile