Leo, il cane paralizzato che nessuno voleva salvare

Leo, il cane paralizzato che nessuno voleva salvare è stato visto da una donna mentre si trascinava sulla spiaggia: ecco cosa ha fatto quella donna.

Home > Animali > Leo, il cane paralizzato che nessuno voleva salvare

Leo, il cane paralizzato che nessuno voleva salvare, era ormai sicuro di essere arrivato a capolinea. Si rendeva conto di essere solo un peso e che nessuno l’avrebbe mai scelto e amato. Ma lui aveva tanto amore da dare e, ogni giorno, si trascinava sulla spiaggia, guardando i turisti e sognando di essere salvato. E, un giorno, il suo sogno si avverò.

Mentre si trovava su una spiaggia in Tailandia, una turista canadese di nome Meagan Penman vide un cane ferito. Il cane stava cercando di trascinarsi sulla sabbia. Ad una più attenta ispezione, Meagan vide che il cane aveva delle ferite terribili alle zampe e che era gravemente malnutrito. Sconvolta dall’aspetto del cane, ha fatto tutto il possibile per aiutarlo. Meagan portò il cane ferito da un veterinario locale. Una radiografia ha mostrato che la colonna vertebrale del cane era rotta. È probabile che il cane sia stato investito da una moto o un’auto. Nessun rifugio locale avrebbe accettato il cane così com’era e il veterinario le ha detto che, probabilmente, il cane dovrebbe essere sottoposto all’eutanasia.

Leo

Meagan la pensava diversamente però. Ha capito che lo spirito combattivo del cane e la sua voglia di vivere meritavano qualcosa di più. Ha promesso di salvare il cane e portarlo a casa in Canada. Meagan si mise al lavoro raccogliendo 2.000 dollari canadesi per trasportare il cane in Canada su un aereo. Ha chiamato il cane Leo e la sua storia ha fatto notizia nella sua città natale.

leo-meagan

Sebbene non potesse tenere Leo nel suo appartamento, Meagan, trovò una casa adottiva per lui. Leo ha ricevuto il trattamento veterinario di cui avevo bisogno. Si aggira per la nuova casa con una specie di sedia a rotelle costruita appositamente per le sue zampe posteriori.

leo-cane

Leo continua a migliorare e c’è una buona notizia. Ci sono probabilità che guarisca. Le sue zampe posteriori stanno diventando abbastanza forti da permettergli di camminare di nuovo.

leo-adesso

Cosa faresti se vedessi un animale ferito in evidente bisogno di aiuto? Ti fermeresti e lo aiuteresti?