L’eroico e inaspettato gesto per salvare la vita di un povero cagnolino

Minh Lê è un brav’uomo, il cui hobby preferito è la pesca. Un giorno, mentre stava pescando in un fiumiciattolo del Vietnam, vide qualcosa di galleggiare sull’acqua. Inizialmente non ci diede molto peso, ma poi si accorse che si trattava di un animale. Guardando più attentamente, capì che era un piccolo cagnolino in fin di vita.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Stava annegando, aveva bisogno di aiuto immediato. Così il pescatore si sbrigò a recuperarlo dall’acqua e lo adagiò sulla riva, ma si accorse che stava morendo. Ma lui era determinato, lo voleva salvare ad ogni costo! Ha provato, prima, a strofinargli la pancia e ad aprirgli la bocca, poi a dargli dei colpetti, voleva far uscire l’acqua finita nei suoi polmoni, proprio come si fa con un essere umano…

Ma non funzionava, sembravano non esserci più speranze. Alla fine questo eroe ebbe un’idea grandiosa. Usando una bottiglia di plastica, tagliata, ha improvvisato una maschera per la rianimazione. Ha poggiato la parte tagliata sul musetto del cagnolino e dall’altra parte, da quella dove si “beve”, ha iniziato, con la bocca, a mandare l’ossigeno al piccolo.

Dopo ripetuti tentativi, il cucciolo ha iniziato ad emettere dei rumori e alla fine ha buttato fuori tutta l’acqua che aveva dentro, riprendendo fiato. Minh Lê lo ha avvolto in un asciugamano per asciugarlo e scaldarlo e poi l’ha messo a terra. Il cagnolino ha iniziato a camminare da solo, stava bene!

Oggi sta bene ed è felice. Noi vogliamo ringraziare quest’uomo per l’eroico gesto compiuto. La vita ti restituirà presto il favore, grazie per aver salvato la vita di un piccolo esserino, il cui destino era già segnato!