Lieto fine per Mirò, il cane sequestrato perché abbaiava

Come ben sapete la vicenda di Mirò ha tenuto tutti noi con il fiato sospeso. Il cane di Roverè della Luna, un meraviglioso pastore maremmano, era entrato nel mirino di una vicina di casa che si lamentava per il rumore. In poche parole Mirò le dava fastidio perché abbaiava. E per risolvere la questione ha sporto una denuncia.

Il 22 di marzo a casa dell famiglia e ha sequestrato il cane, portandolo nel canile Pan Ente Provinciale Protezione Animali E Ambiente a Rovereto (TN). La sua umana, Eva Munter, ha raccontato che non era la prima volta che l vicina chiamava le forze dell’ordine. I carabinieri, infatti, erano venuti varie volte e non avevano mai trovato Mirò abbaiando. Stavolta, però, avevano un’ordinanza di sequestro e Mirò è stato strappato alla sua famiglia e rinchiuso in un box. Eva ha chiesto aiuto alle reti sociali, facendo un appello e una raccolta firme per la liberazione di Mirò. La donna ha detto di voler affrontare il processo con Mirò accanto e non rinchiuso in un canile. La PETIZIONE ha raggiunto già le 242000 firme e continua a raccogliere consensi. Della vicenda di Mirò si sono occupati anche programmi come “La Vita in diretta” su RaiUno, martedì 3 aprile. Nella petizione Eva spiega che nessun altro vicino si sia lamentato e che la dichiarazione di quell’unica vicina è bastata per far rinchiudere Mirò. Loro abitano in una casa grande con giardino e il cane viveva felice e amato nella loro famiglia.

Di notte veniva fatto entrare dentro casa, proprio per evitare eventuali fastidi al vicinato.

COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Adesso Eva dovrà presentarsi presso il Tribunale di Trento a fine aprile per dire la sua sulla vicenda.

Ma, nel frattempo, Mirò avrebbe dovuto stare nel canile.

In pratica veniva punito prima di essere dichiarato colpevole.

Adesso sembra che le cose stanno per prendere una giusta piega…

Mirò sarà liberato e potrà tornare a casa, in attesa del processo.

Ecco le meravigliose foto del momento in cui Mirò riceve la visita di Roberto Munter, in genero della proprietaria… si vede chiaramente che è un coccolone.

Noi rimarremo con gli occhi puntati su Mirò.

Ritorneremo con gli aggiornamenti a fine aprile.

Intanto nei prossimi giorni Mirò tornerà dunque a casa sua a Roverè della Luna.