Linda Blair, dopo “L’Esorcista” ha incontrato il “Diavolo”

La conoscete tutti,  Linda Blair, la terrificante bambina protagonista del film horror “L’Esorcista” del 1973.  Ma, oggi, a 58 anni, l’identità di Linda è diventata molto più di un film iconico.


Linda ha continuato a lavorare come attrice ad Hollywood negli anni ’80 e ’90, ma, poi, un incontro casuale con un cane randagio ha cambiato la sua vita per sempre.

Stava tornando a casa, quando si è accorta che un cane randagio la stava seguendo. Era un pitbull, di stazza piuttosto grande. Questa razza è conosciuta come quella tra le più cattive e aggressive, per questo Linda ha avuto subito tanta paura.

Pensò subito che il cane volesse sbranarla, così iniziò a correre il più velocemente possibile, verso casa sua. Era solo una ragazza ed era completamente terrorizzata, a tal punto che continuò a correre ad occhi chiusi e, una volta raggiunta la porta di casa, si precipitò all’interno e si chiuse dentro.

Ma poi, sbirciando dalla finestra, si accorse che quel povero cane era nel suo vialetto e riflettendolo, notò il suo sguardo triste e la sua debolezza e in quel preciso momento capì che le stava soltanto chiedendo aiuto. Così, uscì fuori e gli portò un po’ di cibo e un po’ di acqua. Quel cagnolone si è subito mostrato dolce e l’ha ringraziata con dei baci affettuosi. Da quel momento il loro è stato amore vero e non si sono più separati.

Oggi Linda ha messo da parte la sua carriera ed ha aperto un associazione a Los Angeles, la Linda Blair Worldheart Foundation. Questa attività si occupa di salvare i cani abbandonati, abusati e maltrattati, di curarli e poi di trovare poi loro una famiglia. La struttura accoglie più di cento cani: “noi non usiamo la parola padroni, noi ci sentiamo i guardiani di questi cani”, ha dichiarato Linda.

Vi lasciamo al video che vi mostrerà cosa fa di meraviglioso questa donna.: