Lo abbandonano in una gabbia con una lettera straziante

Ecco cosa è successo a questo cane.

Dietro ogni animale abbandonato c’è una storia che stringe il cuore. Spesso non la veniamo a conoscere, perché cani e gatti vengono lasciati in strada senza alcuna spiegazione. E poi ci sono delle volte in cui i cani vengono abbandonati insieme a lettere che spiegano come si può arrivare a un gesto così estremo. E’ il caso di questa sharpei di nome Booka.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

La storia di Booka ha commosso tutti i volontari del rifugio RSPCA di Sydney dove si trova ospitata. In una lettera straziante sono spiegati i motivi che hanno portato ad abbandonare questo cucciolo in una gabbia all’ingresso di un rifugio per animali. Quando l’hanno trovata sembrava triste e preoccupata. Poi hanno letto il biglietto che portava al collo e i volontari hanno capito che non si trattava di un comune abbandono. “I cuccioli non capiscono cosa hanno fatto di sbagliato per essere lasciati soli in una gabbia e abbandonati dalla loro famiglia”. Ecco cosa c’era scritto nella nota scritta a mano:

Mi chiamo Bookaboo. Sono addestrata. Potrei essere spaventata all’inizio. Soffro di una forma genetica di scabbia. Non è contagiosa per gli altri animali, ma il trattamento è molto costoso.

È un cane amorevole. Non possiamo più permetterci il trattamento. Bookaboo ha 4 anni. Per favore, merita un’opportunità, è un cane che amiamo così tanto e ci è costato lasciarlo andare“.

La famiglia di Bookaboo ha dimostrato di amarla alla follia, ma di non poter più far fronte alle spese per i trattamenti adeguati alla sua condizione.

E così hanno deciso di lasciarla in un rifugio dove forse avrebbe potuto continuare a vivere e a essere curata.

Steve Coleman, portavoce della RSPCA, ha raccontato quanto questa storia abbia commosso tutti quanti.

La fondazione ora si assume la responsabilità di sostenere tutti i costi e vorrebbe ritrovare la famiglia per permettere a Booka di poter continuare a vivere con chi la ama.