Lo strano cartello su un cancello in Liguria

Nella vita succede di tutto: cose belle e cose brutte. E, spesso, le cose brutte sono tante. Ma, fortunatamente, per bilanciare ci sono anche le cose belle. Come quelle che vi vogliamo raccontare in questa storia. Non aspettatevi a cose straordinarie, salvataggi in extremis o altro…


È il semplice racconto di un fatto accaduto a una ragazza di Milano, di nome Caterina Dellabona. La giovane donna studia musica presso la Goldsmiths University of London ed era tornata in Italia per le vacanze. Aveva scelto la Liguria come meta per le sue vacanze e, un giorno, mentre camminava, ha fatto una scoperta inusuale: uno strano cartello messo su il cancello di una villa. Incuriosita, la ragazza si è avvicinata per leggerlo. Il cartello era scritto a mano e suonava così: “Per favore non tirare il gioco sulle piante grasse (x il cane che si fa male). Tirare verso sinistra. Grazie.” La cosa strana era che nel cortile non si vedeva nessun gioco e nessun cane. Ma proprio quando la ragazza, contrariata stava per andare via, si è sentito un rumore ed è comparso un cane, un bellissimo border collie con, in bocca, un gioco giallo in silicone, come quelli che si usano per fare riporto. Il cucciolo sembrare molto giocherellone e le ha fatto capire che avrebbe avuto il piacere di giocare con lei.

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

In quel momento la ragazza ha capito tutto: il cucciolone si faceva vedere ogni volta che qualcuno si avvicinava al cancello, portando con se il gioco.

In questo modo lui si divertiva insieme a degli sconosciuti che non potevano fare a meno di accontentare la sua gentile richiesta.

Probabilmente il cartello era stato messo dai proprietari perché, magari, qualcuno aveva buttato il gioco in mezzo ai cactus e, per evitare che il cane si faccia male di nuovo avevano pensato di avvisare.

Ma a noi ci è venuto un dubbio: “vuoi vedere che il cartello è stato messo per far avvicinare le persone al cancello, farle leggere la nota e convincerle a giocare, per qualche minuto con il bellissimo cucciolone?”