Maltrattato e poi fatto tornare indietro

Home > Animali > Maltrattato e poi fatto tornare indietro

Kelly Benzel voleva adottare un cane perché voleva salvarlo. Non voleva comprarlo, perché in questo modo non l’avrebbe mai aiutato. Ma voleva adottarlo, ne voleva uno che nella vita aveva subito maltrattamenti per aiutarlo a ritrovare la sua serenità e per farlo fidare di nuovo degli umani.

Così andò nel rifugio locale e vide subito Rocco. Il suo sguardo era triste, era magro e una volontaria le ha spiegato che era stato adottato recentemente, ma che poi era stato riportato indietro, senza alcuna spiegazione. Kelly sapeva che doveva fare qualcosa per lui, non poteva lasciarlo lì, sarebbe sicuramente morto. Senza pensarci troppo ha deciso di portarlo a casa. Mentre era in macchina, però sentiva uno strano odore, ma non capiva bene il motivo. Ha guardato bene il suo cane ed ha visto che aveva uno squarcio al collo, enorme. In più era anche infettato. Allora, la donna, invece di tornare a casa si è subito rigirata ed ha portato il suo povero amico a quattro zampe all’ospedale veterinario. Il medico, lì ha scoperto che Rocco era stato riportato indietro dal suo precedente proprietario perché gli avevano fatto del male e non volevano pagare le spese mediche. Hanno coperto la ferita con un collare ed avevano fatto tutti finta di nulla. Kelly sapeva che doveva dare giustizia al suo nuovo amico, così ha chiamato il rifugio dove era stata poco prima e la volontaria ha chiamato il precedente proprietario, che l’ha informata che avrebbe pagato lui tutte le spese mediche.

Ma Kelly sapeva che non poteva farla passare così liscia all’uomo. E’ andata alla polizia e l’ha denunciato!

L’uomo è stato costretto a dovere pagare millecinquecento dollari per le spese e in più è stato anche condannato ad un anno di reclusione per maltrattamenti animali.

Grazie a Kelly, Rocco ha avuto la giustizia che meritava!

Oggi sta bene e lei se ne prenderà cura fino al suo ultimo respiro!