Mina , un pianto per chiedere aiuto

Home > Animali > Mina , un pianto per chiedere aiuto

Di solito si cercano le migliori parole per spiegare le situazioni peggiori, questa volta no, solo parolacce abbiamo per questa famiglia. Una volontaria, sempre a lei poi capitano queste cose, ci sarà un perché dico io, è andata al sanitario di zona, quel posto dove vengono portati tutti i randagi per essere visitati, sterilizzati e sistemati, passeranno di lì nei vari canili definitivi insomma…

Ma se un dipendente, insieme al medico veterinario ti chiedono di seguirli per farti vedere una cosa, già pensi al peggio. Ti dicono” Non si può sentire, piange piange piange, smette solo quando sente i passi avvicinarsi al box, spera che sia qualcuno per lei!”

Piange si, è al freddo, da sola, sul cemento con 4oo cani grandi… Come uno straccio sporco l’avete trattata, ma come avete fatto a lasciare questa anima in pena di soli 10 kg, incapace di procurarsi cibo, incapace di ripararsi incapace di vivere al di fuori di una casa, come avete fatto, perché l’avete abbandonata…

L’avete amata e coccolata, tenuta sul divano di casa, ha avuto sicuramente buona pappa, è bella e brava non può essere diversamente, quattro anni avrà, non sa dirci neanche il suo nome, la volontaria ha solo potuto coccolarla mentre faceva altre cose,

l’ha tenuta un po in braccio e lei ha infilato il suo musetto sotto al cappotto in cerca di calore.Adesso ha solo cemento bagnato e una porta di ferro, grazie a te che l’hai buttata morirà lì dentro se qualcuno non chiama la volontaria per adottarla 3472303359, arriverà anche al nord basta solo volerla accogliere a casa ci attiveremo noi, grazie a chi aiuterà Mina a lasciare l’inferno. Dopo questo articolo, grazie alle condivisioni vostre Mina è arrivata dalla sua mamma, in Liguria, una bellissima adozione, lei si è confermata una splendida cagnolina! Spero solo che tutti quelli che condivisero la sua storia allora, possano leggere questo lieto fine