Nara, trovati nove cervi senza vita, con la plastica nello stomaco

E' difficile trovare una parola che possa definirci. Nove cervi sono stati trovati morti a Nara. Tutti per lo stesso motivo, per ciò che avevano nello stomaco!

Home > Animali > Nara, trovati nove cervi senza vita, con la plastica nello stomaco

Lo spiacevole episodio si è verificato a Nara e si è presto diffuso in ogni parte del mondo, con la speranza che possa essere di lezione per tutti noi. Lo scopo è quello di farci capire quanto sia importante, un nostro attento gesto, per l’intero pianeta e in particolar modo per i nostri amici animali.

Nove cervi sono stati trovati senza vita, all’interno di un parco naturale. Dopo gli accertamenti, il veterinario ha rivelato che sono morti a causa della plastica ingerita. Buste e sacchetti gettate dai visitatori.

“La quantità di plastica più grande ritrovata in uno di loro pesava 4,3 chilogrammi”, ha dichiarato l’associazione Nara Deer Preservation Foundation.

All’interno della zona protetta, c’è un numero elevato di cervi. Vivono liberi e felici e allo stesso tempo protetti, ma a quanto pare, contro l’uomo non è affatto facile competere!

Cosa ci costa evitare di gettare i rifiuti a terra? In questo modo mettiamo a rischio la salute dei nostri amici animali. Magari quelle confezioni di plastica contenevano ancora del cibo, per di più pericoloso per loro e per mangiarlo, hanno mangiato anche la plastica!

Nove cervi morti per colpa nostra, perché abbiamo gettato a terra l’involucro dei nostri cibi. Perché gettarli in un cestino o tenerli fino al rientro a casa, ci costa troppo.

La pericolosità della plastica, è inimmaginabile. Sapete che non si biodegrada? Quella che finisce negli oceani, si decompone in piccoli pezzi e viene poi confusa, dai pesciolini, per cibo, finendo nei loro stomaci.

Più di un milione e mezzo di animali, ogni anno, perde la vita a causa della plastica! E la colpa, è nostra!

Cosa possiamo fare per evitarlo? Innanzi tutto, cerchiamo di mettere dinanzi alla comodità, la salute complessiva del nostro paese e proteggiamo ciò che la natura ci ha donato.

Limitiamo l’utilizzo della plastica, differenziamo i nostri rifiuti e smettiamola di gettare tutto per strada, dai finestrini delle auto e nel mare!

Ricordatevi che una piccola parte, fatta da ognuno di voi, può davvero cambiare il mondo!

Condividete perché oggi, non c’è argomento più importante!