Nero e la sua storia

La moda che dilaga in Abruzzo negli ultimi anni, a detta delle poche volontarie che si adoperano instancabilmente è l’abbandono dei cani, specialmente intorno all’anno di età quando, non più tanto cuccioli, piccoli e batuffolosi, iniziano a crescere e ad avere le vere necessità, iniziano anche a dare le più grandi

soddisfazioni. E’ proprio in questo momento che esce la merda che è nell’uomo, si, raggiungono un posto isolato e si lascia a terra il cane, veloce, molto, si scappa via…visto mai riesce ad inseguirti e ritrova la via di casa. Questo è quello che è successo diversi mesi fa anche a Nero, un similabrador meraviglioso. Il cane è stato accolto nel paesino abruzzese da alcuni giovani, un po di cibo, una fialetta per le pulci e un immancabile pallone riempivano le giornate del cane e dei ragazzi. Purtroppo in questo posto i cani di quartiere non sono ben visti, in troppi alzano il telefono e li fanno portare in canile, precisando che nei canili di zona sono chiusi circa 1500 anime da anni ormai. Per Nero le cose si mettono male, in troppi non lo vogliono e lo fanno capire, così i ragazzi cercano adozione al nord per quel cucciolo diventato ormai quasi adulto. Le speranze erano poche ma tentar non nuoce e pochi giorni dopo arriva una telefonata da Milano. Ancora a dare aiuto è Mario, un giovane, i ragazzi gioiscono, forse Nero ha trovato casa, si chiede aiuto alle volontarie di Milano per fare un controllo, si raccolgono i soldi al bar del paese e sabato, 17 Marzo Nero è arrivato dal suo super papà. Il ragazzo è pienamente consapevole che il cagnolone è abituato in strada, un vero monello, allegro e dolcissimo, molto rispettoso con gli altri animali. Al nuovo papà non interessano i difetti, ormai è sbocciato l’amore e Nero è diventato già la mascotte dell’ufficio. Quel che lascia di bello questa storia è che siano stati i giovani ad attivarsi dal sud al nord per salvare un cane destinato al peggio, se questi ragazzi senza aiuti e conoscenze sono riusciti a fare una cosa così grande allora noi possiamo sperare ancora in un futuro migliore…che differenza, in pochi metri trovi chi li salva e chi li condanna al canile, viva la bella gioventù abruzzese! Buona vita Nero e a Mario il nostro più dolce dei ringraziamenti, siamo sicuri che questa vostra vita sarà una bellissima avventura! La gente è matta a non adottare gli ultimi del mondo!

un randagio era…poi eccolo in viaggio

poco dopo il suo sguardo cambia…

Ormai è il bimbo di papà

a noi sembra ben ambientato, che ne dite? Adottate cani adulti, sfigati di strada non ve ne pentirete…Guardate il nuovo abbandono…ha preso il posto di Nero domenica mattina, ha un anno circa, si chiama Bartolino, buonissimo, che ne sarà di lui, il tel del ragazzo x aiutare 3280254210

aiutiamo anche lui…

CLICCA QUI X COMPRARE LA SPAZZOLA!