Nessuno lo vuole, nessuno lo guarda, nessuno lo adotta per un motivo assurdo

La società continua ad essere tormentata dall’orribile piaga della discriminazione.  Mentre diventiamo un mondo più globalizzato, dove il multiculturalismo è la norma, la tolleranza sembra essere scarsamente disponibile.

La storia che vogliamo raccontarvi oggi ha come protagonista un piccolo cagnolino di nome Gigi. Vive nel rifugio San Bernardino Animal Shelter (SBAS) a San Bernadino, in California. Guardate la sua foto, è meravigliosamente dolce e tenero, vero? Eppure Gigi si trova tra quei cani che non vengono adottati. E indovinate un po’ perché? Guardatelo.

Purtroppo la mente umana è limitata e ci sono persone che credono davvero a queste cose! Sapete che in america viene soppresso (eutanasia) un tasso maggiore di cani con il pelo nero, in confronti ai cani con il pelo chiaro? Ebbene si, è un po’ come per i gatti neri, la gente pensa che portino sfortuna!

A causa di una mentalità così ristretta, tanti poveri animali devono pagare con la propria vita, perché se non lo sapete in tantissimi paesi, c’è una gravissima situazione di sovrappopolamento nei canili e purtroppo, i cani classificati inadottabili, malati, vecchi , o per l’appunto, neri, vengono sottoposti ad eutanasia, per far entrare cagnolini più giovani, belli ed in salute, con una maggiore probabilità di trovare una famiglia.

Gigi fra non molto, se non verrà adottato, farà esattamente questa fine. E’ che purtroppo è troppo lontano da noi ma se ve ne parliamo, è perché molti italiani oggi vivono all’estero o comunque hanno parenti lontani.

Speriamo quindi di raggiungere qualcuno vicino a lui e chiediamo una vostra condivisione per raggiungere lo scopo.

Gigi si trova al San Bernardino City Animal Shelter, raggiungibile al numero (909) 384-1304 ed è registrato sotto il numero identificativo di riferimento (ID rifugio) # A502791.