Non si lasciava avvicinare, tremava dalla paura, finché…

Non molto tempo fa, degli agenti trovarono un cucciolo in condizione di vita precarie. Il povero cane era incatenato ad un albero attraverso una grande cintura di pelle che gli stringeva intorno al collo. Gli agenti scortarono il cucciolo nel rifugio della contea Di whitfield, ma, nonostante ora fosse al sicuro, non si fece avvicinare da nessuno.

Il cagnolino fu chiamato Stewart.  Era così terrorizzato che se qualcuno provava ad avvicinarsi, lui ringhiava, non voleva essere toccato, e restava in un angolo della stanza con la testa rivolta al muro. Questo impedì alla squadra, dopo che lo avevano salvato, di rimuoverti dal collo quella cintura. Decisero di lasciare l’animale in tranquillità per alcuni giorni, cercando di farlo rilassare un po’ e dandogli il tempo di abituarsi al nuovo ambiente. Nessuno lo costringerlo, aveva i suoi tempi e ci voleva solo tanta tanta pazienza. Una volontaria del rifugio, Rebecca, capì che non sarebbe stato facile per il cucciolo trovare una casa a causa delle sue paure. Quando vide Stewart in quello stato, la donna si rattristò e decise di fare delle foto da postare su Facebook.  Finalmente dallo Special Needs Animal Rescue and Rehabilitation, arrivò una richiesta. Courtney Bellew, direttore della fondazione, aveva intenzione di prenderlo. Secondo la donna questo cagnolino doveva aver vissuto un passato molto difficile e anche se non sapremo mai cosa gli è realmente accaduto, la dimostrazione l’abbiamo avuta vedendo il modo in cui si è posto quando è stato trovato, prima di essere salvato.

Quando fu portato dal veterinario, il cucciolo venne anestetizzato, per essere sterilizzarlo,  per permettere al veterinario di fare dei test e, con l’occasione, per rimuovere la brutta cintura che aveva intorno al collo.

Una volta sveglio, il cucciolo era completamente cambiato, sembrava quasi fosse la cinta la fonte di tutto. Iniziò a scodinzolare e a giocare.

Pubblicato da S.N.A.R.R Animal Rescue Northeast su Mercoledì 14 febbraio 2018

È un cane davvero adorabile e sicuramente quando troverà una famiglia amorevole, uscirà tutto il meglio che hai lui.