Novara, carabinieri sparano ad una mucca sulla statale, perché considerata pericolosa per la viabilità

E' bufera per ciò che è accaduto a Novara. È stata avvistata una mucca sulla Statale e richiesto l'intervento delle forze dell'ordine ma ecco ciò che hanno fatto i carabinieri 😢💔

Home > Animali > Novara, carabinieri sparano ad una mucca sulla statale, perché considerata pericolosa per la viabilità

L’episodio che ha scatenato una grande bufera sul web, è quello accaduto ad Arona, in provincia di Novara, dove i carabinieri hanno sparato ad una mucca, che si trovava lungo la Statale, uccidendola. L’animale passeggiava per le strade del paese, di notte, attirando l’attenzione dei passanti e delle vetture.

Si sospetta che la mucca fosse scappata da un allevamento e che fosse riuscita ad arrivare sulla Statale.

Poiché si è pensato che la presenza dell’animale fosse pericolosa, sia per il benessere degli abitanti che per la viabilità, i carabinieri hanno deciso di abbattere la mucca, sparandole.

A dare la notizia della sua morte sui social network è stato il sindaco, Antonio Gusmeroli, che alla fine ha dovuto cancellare il post, poiché gli utenti si sono infuriati.

Il primo cittadino aveva scritto che gli era stato comunicato dai carabinieri che la mucca era morta. Era stata uccisa perché considerata un pericolo per la sicurezza pubblica. Parole che però non sono state prese bene. Ciò che hanno fatto gli agenti, è stato considerato un atto barbaro. Hanno ucciso un animale che si era perso, che aveva paura, senza nemmeno provare prima a contattare chi di competenza, come ad esempio un veterinario dell’ASL.

Il sindaco si è ritrovato costretto a cancellare il post, spiegando il motivo con le seguenti parole: “ho cancellato il post della mucca perché i commenti stavano degenerando. Purtroppo i carabinieri mi hanno spiegato che la mucca è stata uccisa perché poteva rappresentare un pericolo alla viabilità. Si può discutere sulla questione evitando insulti e frasi ingiuriose”.

Ma anche questa volta il primo cittadino ha ricevuto soltanto commenti rabbiosi ed insulti verso gli agenti dei carabinieri, che sono stati definiti dei barbari. Qualcuno ha anche commentato che cancellare il post della mucca equivale alla censura.