Ordina al cane di aggredire la polizia ma accade una cosa inaspettata

Ubriaco ordina al cane di aggredire la polizia

Home > Animali > Ordina al cane di aggredire la polizia ma accade una cosa inaspettata

Capita, purtroppo che i cani finiscano nelle mani sbagliate e Roy, a quanto pare è proprio uno di questi. Il suo umano, in compagnia di un altro tizio prendono il treno per tornare a casa dopo una serata all’insegna di vino e birra. Il cane, poverino, è al guinzaglio, viene strattonato da tutte le parti in certi momenti anche dimenticato. I due vengono notati dal controllore che avverte la stazione e, quando scendono dal treno vengono appunto fermati.

Uno dei due cade a terra, addormentandosi letteralmente, l’altro invece, quello con il cane, di carattere diverso inizia una discussione con gli agenti. Ad un certo punto intima al cane di attaccare la polizia mettendo a rischio veramente la vita del peloso, la polizia poteva, come già successo, prendere la pistola e mettere fine alla cosa in caso di attacco.

Ma il cane, che tra i tre era il più assennato, si limita a sedersi lasciando agli agenti la possibilità di chiamare l’ambulanza per far aiutare il suo umano. La polizia non solo, ha praticamente soccorso i due ubriachi ma ha anche provveduto a portare Roy in un rifugio, dove verrà messo in adozione. L’unico provvedimento preso è stato togliere il cane, era, per la polizia la parte migliore da salvare in quella circostanza.

Quando sentiamo queste storie ci torna il sorriso, gli agenti, sempre più spesso, soccorrono in modo esemplare i cani, facendosi tante volte garanti o portavoce per loro.

Sapere che da qualche parte ci sono persone così civili ci regala un po di sollievo a noi che li amiamo tanto.

Bravi gli agenti. Roy ha avuto tanto buon senso.  Il grande lavoro degli agenti

Speriamo possa trovare una casa. Ogni cane merita una famiglia, non tutte le famiglie meritano un cane. Di questo ne siamo certi, più ne sentiamo e più ne siamo certi.