Orso si intrufola in una stazione di polizia, le telecamere riprendono tutto

I poliziotti stavano svolgendo tranquillamente il loro lavoro, quando si sono resi conto della presenza dell'orso,

Home > Animali > Orso si intrufola in una stazione di polizia, le telecamere riprendono tutto

Lo strano episodio, che sta impazzando le reti, è accaduto agli agenti di un ufficio della California Highway Patrol Office. Un giorno, durante il loro normale orario di servizio, hanno ricevuto una visita inaspettata, da parte di un orso! L’enorme animale, camminando sulle sue due zampe, e aprendo le porte, con l’utilizzo della maniglia, proprio come un essere umano, è entrato indisturbato nella caserma e si è presentato, amichevolmente agli agenti in servizio.

Fortunatamente, le telecamere hanno ripreso tutta la scena, perché a raccontarla a parole, può sembrare solo una barzelletta! Due degli agenti presenti, alla sua vista, si sono spaventati e hanno subito reindirizzato l’orso verso l’uscita. Vedendo che non era poi così pericoloso, non lo hanno ferito e lo hanno lasciato vagare nel parcheggio, con la speranza che tornasse da dove era arrivato. Ed è proprio ciò che accadde, alla fine l’orso, annoiano, è andato via. Dopo la pubblicazione del filmato, la notizia ha iniziato a viralizzarsi, naturalmente divertendo migliaia di persone!  Secondo il Dipartimento di Fish and Wildlife della California, la California ha una popolazione di circa 40.000 orsi neri. Naturalmente, gli incontri con queste enormi pelosi non sono rari da quelle parti. In molti alla vista di un animale del genere, reagiscono in modo inappropriato, spaventando l’animale e quindi portandolo a reagire, attaccando. Il giusto comportamento è quello di rimanere calmi e di allontanarsi lentamente. L’orso, di natura, non è un animale malvagio e non attacca se non si sente in pericolo, anche se in molti lo etichettano come pericoloso.

Di seguito, il video di cui vi abbiamo parlato:

Allora, cosa ne pensate?

Condividete!

Se vi è piaciuta questa storia, leggete anche: L’orso che amava fare il bagno nel barile