Pasquina, trovata ferita a Fiumicino

Le hanno sparato e poi l'hanno investita, ma Pasquina ha combattuto fino alla fine e adesso, è tempo della sua rinascita.

Home > Animali > Pasquina, trovata ferita a Fiumicino

La cagnolina che vedete nelle immagini di seguito, si chiama Pasquina ed è una femmina di maremmano. E’ stata salvata, a Pasqua (ecco il perché del suo nome,) a Fiumicino, vicino Roma. Pasquina è stata ferita con colpi di fucile e poi investita. Nonostante le sue condizioni, non si è arresa ed ha continuato a lottare per rimanere aggrappata alla vita, finché non è stata trovata e salvata.

Qualcuno l’ha soccorsa e l’ha poi portata al canile. Pasquina non mangiava e non camminava, finché alcuni volontari non sono venuti a conoscenza della sua situazione ed hanno deciso di andarla a prendere.

Emanuela Bignami, volontaria della Onlus, ha raccontato che hanno portato la cagnolona in una clinica veterinaria privata, dove l’hanno immediatamente sottoposta ad un ciclo di antibiotici e antidolorifici.

Nel canile qualcuno le aveva messo una piastra ed un chiodo, nella zampa dove le avevano sparato. In questa clinica, invece, il medico veterinario, ha sostituito il tutto, con un fissatore. Questa è la lastra prima delle cure:

La riabilitazione sarà lunga e Pasquina dovrà essere molto paziente, ma le previsioni per lei sono molto buone. Adesso dovrà fare della fisioterapia, per tornare a camminare.

Nel frattempo, i volontari le cercheranno una famiglia amorevole, disposta a lottare insieme a lei.

Pasquina è dolce, socievole, anche se ha dieci anni, ma è una combattente che vuole vivere e che non ha nessunissima intenzione di mollare! E’ stata Emanuela a scegliere il suo nome, perché il giorno di Pasqua è stata la sua rinascita e l’inizio di quella che ci auguriamo sarà la sua nuova e meravigliosa vita!

Purtroppo nessuno è ancora riuscito a scoprire qualcosa su chi sia stato a compiere un gesto così orribile, verso un povero cane indifeso e soprattutto buono. Probabilmente non lo scopriranno mai, ma noi siamo fiduciosi e sappiamo che ci penserà il karma!