Paura a Sulmona

Home > Animali > Paura a Sulmona

Grande paura per il noto medico abruzzese Filippo Fuorto. E’ successo nella giornata di festa del 25 Aprile. Il veterinario è andato a trovare il padre in campagna e lì si è consumata la drammatica avventura. Ancora una volta si sono resi protagonisti, purtroppo, dei cani di razza importante, parliamo di due pitt e un cane corso, tutti di proprietà.

L’uomo raggiunge il padre in campagna, nella tarda mattinata forse erano le 11, come è sceso dall’auto si è trovato davanti tre cani, due pitt, appunto e un cane corso. Il medico racconta di essere rimasto immobile, non si è girato di spalle e non ha mostrato cedimento, con loro farsi vedere debole è una condanna. Ha mosso il piede e il pitt l’ha subito attaccato al polpaccio, il branco si è unito, la tragedia si stava per consumare. L’anziano padre del medico, udite le urla, accorre in aiuto del figlio armato d un bastone. Il pitt si distrae e lascia la preda, Fuorto prende a sua volta un bastone e insieme riescono ad allontanarli. I cani, a quanto racconta il medico, avevano un chiaro atteggiamento predatorio, addestrati al combattimento di sicuro. Filippo verrà portato in ospedale con una grave ferita, 50 i punti di sutura. Purtroppo dietro a questa storia c’è altro, i cani avevano già aggredito due anni fa un uomo riducendolo in fin di vita, rintracciati in una villa i proprietari dei cani che dichiarano di averli ceduti ad una coppia perché non andavano d’accordo con gli altri e che da casa loro sono scappati. Presentata denuncia ma, un solo pitt è stato portato nel sanitario di zona, Nikita, chi l’ha vista l’ha descritta remissiva, tremante a testa bassa in un angolo, faceva pena anche lei! Si perché questo cane non ha colpa se è stato addestrato per attaccare, lei penserà di aver fatto una cosa giusta, probabilmente veniva premiata in addestramento, quando due anni prima è accaduto il primo attacco la coppia doveva essere “seguita”, la polizia ha trovato altri 8 cani all’interno della villa.

ma che colpa ne hanno se gli uomini sono incapaci e stolti