Pensava che il suo cane stesse male ma era lei che rischiava la vita

Maureen Burns, di Chaucer Road, realizzò che qualcosa non andava dopo che il suo cane Max, 9 anni, iniziò a comportarsi in modo strano quando si trovava intorno a lei. Il Red Collie Cross, un tempo vivace e allegro, divenne più introverso e iniziò a fiutare spesso il respiro di Maureen e spingere con il suo muso contro il suo seno destro. Ciò ha spinto la 64enne a esaminare se stessa e scoprire un piccolo nodulo…

La donna, ancora incredula, è andata dal medico per farsi controllare. Ma la mamografia non le ha dato la risposta che cercava. Le immagini non erano molto chiare. Ma dopo che i chirurghi hanno eseguito una biopsia, hanno confermato ciò che Maureen aveva temuto. La donna ha detto: “Quando l’infermiera mi ha detto che avevo il cancro al seno, la mia prima risposta è stata – lo so, il mio cane me l’ha detto! – Mi aspettavo che lei ridesse invece mi ha detto di aver già sentito parlare di casi simili prima. Ho pensato che, se non fosse per Max, non sarei andata a fare quel controllo. Vedendolo così svogliato e apatico mi aveva fatto pensare che la sua vita stesse volgendo alla fine… aveva 9 anni e credevo che stesse per morire. Ma improvvisamente tutto ha avuto senso: Max mi ha salvato la vita, lui aveva sempre ragione.” Da allora Maureen ha rimosso chirurgicamente il nodulo maligno e la sua prognosi è eccellente. Dopo l’operazione, Maureen ha scoperto che Max era tornato ad essere il cane allegro e vivace di prima e che aveva smesso di annusarla…


Maureen ha aggiunto:

“Non appena tornata dall’ospedale, Max stava girando intorno a me come un cucciolo di nuovo.”

Corre come un matto ma ho sempre saputo che era speciale.”

“È il mio cane prodigio. I chirurghi potrebbero aver salvato la mia vita, operandomi ma è stato Max ad aiutarmi avvisandomi che qualcosa non andava.”

L’esperienza di Maureen l’ha ispirata a sostenere l’associazione benefica Cancer and Bio-detection Dogs, che sta studiando le capacità dei cani per rilevare le malattie.

Claire Guest, che addestra i cani per beneficenza, ha dichiarato: “Non siamo rimasti sorpresi dall’esperienza di Maureen con Max”.

“Abbiamo sentito di alcuni cani che sono stati in grado di rilevare il cancro sui loro proprietari e che gli scienziati hanno addirittura addestrato dei cani a rilevare quando il livello degli zuccheri cambia improvvisamente.”