Per salvare il cane si chiude in auto sotto al sole

Star americana si chiude in auto sotto al sole

Home > Animali > Per salvare il cane si chiude in auto sotto al sole

Lonnie Walker, il giocatore di basket professionista di San Antonio Spurs ha portato fuori il suo cane, Zola, e, con l’aiuto di un amico ha fatto ciò che nessuno aveva mai osato prima. Lonnie vuole che le persone che hanno cani riescano a capire cosa accade al loro amico a quattro zampe quando lo chiudono in auto  Per dimostrare questo, l’amico di Lonnie ha portato il cucciolo in un negozio, lasciandolo nel sedile posteriore del veicolo in una giornata molto calda. Dopo cinque minuti in macchina, la temperatura raggiunge i 90 gradi.

Il video mostra quanto velocemente la situazione diventa pericolosa. In 10 minuti, è 99 gradi. Walker urla dal finestrino, inizia a sudare e dopo 20 minuti è pronto a svenire a 109 gradi.  Fortunatamente, questa è stata una dimostrazione per dimostrare una cosa f ondamentale, cioè, mentre la stella americana può facilmente uscire dal suo veicolo, i cani non hanno la stessa fortuna, moriranno con un collasso.

Ricorda alla gente che il colpo di calore può accadere rapidamente anche con i finestrini parzialmente abbassati.  “In una giornata di 38 gradi, le temperature su un’auto parcheggiata possono aumentare rapidamente fino a 100 gradi.”

Purtroppo non si arriva alla mente contorta della gente. Un continuo di segnalazioni e di soccorsi per cani lasciati dai proprietari in macchina. La risposta più

frequente è solo una

” L’ho lasciato per soli cinque minuti!”Ecco cosa significa lasciare il cane cinque minuti, che poi non sono mai cinque. Significa condannarlo. Vi chiediamo di condividere questo video per poter dimostrare a tutti quanto sia terribile questo gesto

Questo messaggio sembra non essere stato recepito, giornalmente le chiamate per soccorrere cani chiusi in macchina sono decine in ogni regione. La cosa triste è che spesso si arriva tardi, alcuni proprietari restano sconvolti da quei cinque minuti che poi non sono mai. Altri si scocciano dell’interesse che suscita…”E’ un cane mica un bambino!” Capita di sentire anche questo.