Perché in Olanda non ci sono cani randagi?

In molti credono che sia impossibile, ma in Olanda non ci sono cani randagi. Questo è ciò che fanno quando ne vedono uno.

In molti credono che sia impossibile, ma invece è davvero così, in Olanda non ci sono cani randagi. Com’è possibile questa cosa? Pensate che l’Olanda, fino all’inizio del ventesimo secolo, era tra i paesi con il maggior numero di animali abbandonati. Tutto, infatti, ha avuto inizio nel diciannovesimo secolo. Ogni famiglia nobile, aveva un cane ben curato e l’animale iniziò a diventare il simbolo del benessere economico delle famiglie.

Con il tempo, il paese decise di mettere una tassa sugli animali e da qui iniziarono a verificarsi i primi casi di abbandono. Ci fu poi un’epidemia di rabbia, che avvolse l’Olanda e sbarazzarsi dei propri cani, fu visto come un aiuto per limitare il contagio della malattia.

Le strade del paese iniziarono a riempirsi di cani malnutriti, deboli, malati. Iniziarono a riempirsi di cani randagi.

La situazione divenne così tragica, che iniziarono a nascere dei gruppi “animalisti”. Persone di buon cuore, che amano gli animali e che si occupano, senza scopo di guadagno, di salvarli, curarli e trovare loro una famiglia.

Man mano le associazioni sono cresciute ed è cresciuto anche il numero di canili. Tutte strutture che ospitano animali randagi “no kill”. Significa che non ricorrono alla soppressione, per combattere il sovrappopolamento, come invece accade in diverse parti del mondo.

Con il passare degli anni, nacque tra abitanti e volontari un rapporto particolare e speciale. Ogni cane randagio, visto per le strade, viene segnalato. Chiunque lo vede, telefona ad un apposito numero ed un addetto si reca subito sul posto e lo porta al sicuro. Ogni cane in queste strutture viene amato e curato e soprattutto, non viene abbandonato finché non trova una famiglia.

L’altra parte del merito, va alla legislazione. L’Olanda ha delle leggi severissime riguardo gli animali. C’è una tassa alta sugli animali di razza, per portare le persone ad adottare i bisognosi nei canili, invece di comprare.

C’è l’obbligo di sterilizzazione e castrazione, che naturalmente, viene fatta in modo totalmente gratuito, in tutte le cliniche veterinarie del posto. Ci sono anche diversi giorni l’anno, in cui la vaccinazione è gratuita.

Non è finita qui, chiunque maltratta un animale, rischia fino a tre anni di carcere ed è soggetto a quasi 20 mila euro di multa!

La polizia olandese, ha un corpo speciale, una squadra di agenti che si occupa soltanto di questo: crudeltà e abbandono di animali.

Grazie a tutti questi provvedimenti e all’unione di tutto il paese, l’Olanda è forse il primo paese al mondo a non avere cani randagi per le strade! Ricordatevi che l’unione fa la forza!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Il gesto del fattorino che ha commosso il web: ha salvato una cagnolina abbandonata

Il gesto del fattorino che ha commosso il web: ha salvato una cagnolina abbandonata

Nato capisce che deve andare a consolare un anziano signore che ha perso il suo cucciolo

Nato capisce che deve andare a consolare un anziano signore che ha perso il suo cucciolo

La dolcissima foto di Gemma Colòn conquista migliaia di utenti

La dolcissima foto di Gemma Colòn conquista migliaia di utenti

Topolino si intrufola nell'auto di una coppia e approfitta di un passaggio

Topolino si intrufola nell'auto di una coppia e approfitta di un passaggio

Nessuno riesce a trovare la rana nascosta nella foto: il giochino social

Nessuno riesce a trovare la rana nascosta nella foto: il giochino social

Cliente lascia una generosa mancia al cameriere, dopo la perdita del suo cane

Cliente lascia una generosa mancia al cameriere, dopo la perdita del suo cane

Donna crede che Loki sia un gatto randagio, ma poi scopre qualcosa di inaspettato

Donna crede che Loki sia un gatto randagio, ma poi scopre qualcosa di inaspettato