Peter, l’akita trovato nei boschi

Peter, l'akita trovato nei boschi, sapeva di essere arrivato a capolinea ma poi sono arrivate delle persone: ecco come si è conclusa la storia.

Home > Animali > Peter, l’akita trovato nei boschi

Peter, l’akita trovato nei boschi, si era raggomitolato sulla terra fredda aspettando la fine. Sapeva di essere solo e di non aver nessuna via di scampo e aveva smesso di combattere. Il cane è stato trovato da alcuni volontari della RSPCA nel bosco di Wigan. Aveva gli occhi chiusi e i suoi salvatori avevano pensato a un’infezione. Ecco cosa hanno scoperto, però, una volta arrivati dal veterinario.

Il cane emaciato trovato nel bosco di Wigan potrebbe essere stato deliberatamente accecato, affermano gli ufficiali della RSPCA che lo hanno trovato. L’Akita che i volontari hanno chiamato Peter, era “estremamente sottopeso” aveva del pus che gli usciva dagli occhi, un pelo opaco e piaghe su tutto il corpo. I volontari che hanno salvato il cane inizialmente credevano che avesse un’infezione agli occhi ma il veterinario che lo ha visitato dice che l’animale è stato deliberatamente accecato in seguito a un trauma con un oggetto contendente o che abbia perso la vista dopo essere stato investito da una macchina.

cane-abbandonato

I volontari stanno cercando i proprietari di Peter per capire come sia finito nel bosco al largo di Kent Avenue, a Wigan, giovedì pomeriggio. Il cane è stato portato di corsa al Better Manchester Animal Hospital della RSPCA. L’ispettore Helen Smith ha dichiarato: “Era molto disidratato e magro, potevi vedere le sue costole. Anche il suo respiro era debole e la sua pelliccia era opaca e sporca. Continuava a cercare di alzarsi in piedi ma collassava subito a terra”.

peter-cane-trovato

Ci sono delle indagini in corso. “Potrebbe essere stato investito da una macchina e poi, terrorizzato, si è nascosto nei boschi o potrebbe essere stato abbandonato lì, quindi siamo davvero desiderosi di rintracciare il suo proprietario e scoprire qualcosa in più su di lui.”

peter-akita

Peter, che non era dotato di microchip, ha circa sette anni.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI