Poly, il cucciolo di Anime Randagie

Poly, il cucciolo di Anime Randagie che ha solo mezza faccia ha una storia tristissima alle spalle e vogliamo raccontarvela: ecco cosa gli hanno fatto.

Home > Animali > Poly, il cucciolo di Anime Randagie

Poly, il cucciolo di Anime Randagie che ha conosciuto il peggio della nostra umanità adesso si merita tutto l’amore del mondo. Ho pensato a lungo se raccontarvi la sua storia perché è talmente terribile che potrebbe ledere la vostra sensibilità. Ma poi ho pensato che la sensibilità mia o vostra non è nulla in confronto a quella di Poly… conta solo il suo futuro… quindi se vi considerate sensibili fareste meglio a fermarvi qui e andare a fare qualcos’altro. Per i più coraggiosi proseguirò con il mio racconto.

poly-il-cucciolo-di-anime-randagie

Per chi ancora non li conosce, IL BRANCO DI “ANIME RANDAGIE” sono un gruppo di volontari di Bovalino, Reggio Calabria che, ogni giorno, senza stancarsi mai, cercano di salvare gli animali sfortunati. Poly è un cane accudito in questo momento da loro. La persona che ha trovato il cane e ha contattato i volontari di Anime Randagie, ha raccontato loro la sua storia terribile. I volontari non hanno fatto nomi ma siamo sicuri che quello che sanno l’hanno già comunicato agli organi di competenza. Il problema è che, spesso, nel nostro paese, chi fa del male agli animali e viene incastrato da prove non sempre riceve condanne esemplari… figurati quelli che nessuno ha visto o filmato.

Ma torniamo a Poly. A parlare di lui è Angela Agui, una delle volontarie di Anime Randagie. Angela parla cercando di trattenere la rabbia, anche se capiamo che non è facile. Lei ha visto com’era ridotto Poly… ha ancora negli occhi quell’immagine che brucia l’anima.

Angela inizia così: “Ho atteso a lungo, poiché non è facile codificare certi orrori, sapendoli rendere digeribile anche agli altri!… posso assicurarvi che l’esercizio psichico a cui è necessario sottoporsi durante l’elaborazione dei fatti, non è, assolutamente, affatto semplice! Forse, ora, trascorso del tempo e guardando quel musetto del mio Poly, riusco a «sfumare» di grigio tanta rabbia ma non certo a scollarmi di dosso il lezzo pungente del più spregevole degli orrori!…”

poly-operato

Poly (Polifemo) era uno dei tanti cani da pastore, quelli che lavorano facendo la guardia alle greggi. Non aveva nemmeno un nome perché per i pastori i cani sono solo oggetti da usare fino allo sfinimento per poi gettare via. Era stato fedele e coraggioso e quando un animale selvatico l’ha aggredito (si presume), ha lottato per la sua vita e per quella del suo proprietario e del suo gregge.

Poly-dopo-loperazione

Nello scontro Poly ha perso metà viso ma è riuscito a cacciare via l’intruso ed è tornato a suo proprietario. Ma un cane gravemente ferito è solo un peso per i pastori e quello che per lui era il suo intero mondo l’ha cacciato via, chiudendogli in faccia il cancello. Poly è rimasto là fuori, ferito e dolorante. Ma il suo dolore fisico non era nulla in confronto alla devastazione che deve aver provato nella sua anima, nel sentirsi rifiutato dalla persona che lui amava.

Il tempo passava e le ferite sul viso di Poly sono state divorate dalle larve e dalla cancrena. Chi lo ha trovato racconta che stava ancora davanti a quel cancello chiuso. Ha chiesto al pastore se fosse suo e quando lui ha aperto il recinto per avvicinarsi e sentire meglio la domanda, il cane gli è andato incontro scodinzolando. Ma l’uomo gli ha sferrato un calcio in faccia, spaccando le ossa ormai marce del suo cranio.

Angela chiude il suo racconto così: “racconta il ragazzo che le grida di dolore di Poly fecero trasalire persino le cime più alte degli alberi, scuotendo la quiete irreale dell’aperta campagna! ……… silenzio………non riesco ad aggiungere altro!”

Poly è stato portato dai volontari di Anime Randagie. È stato operato e i medici hanno ricostruito la sua faccia, ricoprendolo con un lembo di pelle. (qui il video) Subito dopo l’operazione Poly sembrava un giocatolo rotto e assemblato male. Ha sopportato tutto con stoicismo, si è lasciato guidare da queste meravigliose persone e adesso sembra un altro cane. Poly è rinato… non ha mai mostrato aggressività verso gli umani: solo amore. Qui, nel video, lo potete vedere com’era poco dopo l’operazione.

Ecco com’è adesso Poly.

Poly

Presto potrà iniziare una nuova vita e speriamo che dimentichi in fretta quello che gli è stato fatto.

Poly

Il costo degli interventi di Poly è molto alto. Se volete aiutare i volontari di Anime Randagie, potete farlo entrando nel loro gruppo IL BRANCO DI “ANIME RANDAGIE” dove sono indicate chiaramente tutte le modalità.

Condividete la storia di Poly per dargli visibilità!