Precipita da una scogliera e sopravvive in spiaggia per quarantacinque giorni

Cane precipita da una scogliera di 166 metri e sopravvive per 45 giorni: "la cosa peggiore è stata guardare cosa aveva nello stomaco... cosa aveva mangiato per sopravvivere..."

Home > Animali > Precipita da una scogliera e sopravvive in spiaggia per quarantacinque giorni

Il protagonista di questa storia, è un cane di razza Sharpei di circa diciotto mesi, di nome Shadown. Era con la sua famiglia, quando un giorno è improvvisamente scomparso. Lo hanno cercato ovunque, ma le sue tracce sembravano scomparse nel nulla. I giorni passavano e quelle persone hanno iniziato a pensare al peggio. Che fosse morto, che fosse stato rubato, che non lo avrebbero mai più rivisto.

Dopo quarantacinque lunghi e sofferenti giorni, alcuni villeggianti del posto, hanno avvistato un cane magro, emaciato, zoppicante, un cane che aveva urgente bisogno di aiuto.

 

Hanno deciso di non poter continuare quella giornata, senza prima chiamare qualcuno che avrebbe potuto aiutarlo. Shadown era precipitato da una scogliera, per ben centosessantasei metri, fratturandosi una gamba. Per quarantacinque giorni, fino all’avvistamento, il povero cane aveva continuato a vagare per la spiaggia, confuso, disorientato e spaventato, in cerca della sua famiglia.

Quando il veterinario lo ha visitato, si è reso conto che aveva mangiato di tutto per sopravvivere: rocce, alghe secche, bastoncini.

Ha deciso di sottoporlo ad un intervento chirurgico immediato, prima che tutto ciò che era nel suo stomaco, gli causasse danni seri.

Poi, grazie al microchip e alla denuncia di scomparsa, il team della clinica, ha contattato la sua famiglia. Increduli nell’ascoltare quelle parole, quelle brave persone si sono subito precipitate da lui.

Oggi Shadown è tornato a casa sua, ma la riabilitazione sarà ancora lunga e dolorosa. Dovrà sottoporsi a diversi interventi, per salvare la sua zampetta, ma lo farà circondato dal sostegno e dall’amore della sua famiglia, che finalmente ha ritrovato.

Non osiamo immaginare quale incubo abbia vissuto questo povero cane. Precipitare giù per 166 metri e poi ritrovarsi a dover mangiare sassi per sopravvivere.

Shadown è sopravvissuto per miracolo e siamo sicuri, che un guerriero del genere, riuscirà a superare tutti gli interventi e a riprendersi definitivamente… In bocca al lupo campione!