Preso l’avvelenatore di Prato

Preso l'avvelenatore di Prato: cercava di eliminare più cani possibile con l'aiuto delle polpette avvelenate; ecco come o hanno trovato.

Home > Animali > Preso l’avvelenatore di Prato

Preso l’avvelenatore di Prato: aveva deciso di eliminare i cani della zona con l’aiuto del veleno inserito nelle polpette. L’uomo è stato beccato dagli agenti dei carabinieri forestali in flagrante, mentre disseminava le esche avvelenate in un parco a Vernio (Prato).

preso-lavvelenatore-di-prato

Siamo a Vernio, in provincia di Prato, dove è stato appena arrestato il killer di cani. L’uomo usava un potente veleno inserito nelle polpette per ammazzare i cani della zona. I carabinieri forestali avevano iniziato le indagini in seguito ad alcuni morti sospette accadute nei giorni scorsi nella zona.

bocconi

Nella nota mandata alla stampa, il corpo dei carabinieri forestali annuncia di aver scoperto in flagrante l’uomo “mentre depositava a terra esche avvelenate in una zona di campagna nel comune di Vernio”. Il killer seriale di cani è stato denunciato.

polpette

Gli agenti avevano iniziato le indagini dopo la morte di un cane che aveva ingerito qualcosa trovato per terra proprio in quella zona. Si trattava di un esca avvelenata. I carabinieri forestali avevano ricevuto tantissime segnalazioni anche dai residenti della zona che hanno fornito dati preziosi per la cattura. Alcuni indicavano proprio l’uomo denunciato come probabile avvelenatore.

polpette-avvelenate

Per rendere più appetibili le polpette, l’uomo aveva mescolato alle polpette anche del mangime umido per cani, oltre al veleno per topi. E i carabinieri forestali sono riusciti a sorprenderlo proprio mentre lasciava cadere a terra delle polpette avvelenate.

veleno-cani

Gli agenti hanno perquisito anche la sua abitazione, trovando anche lì lo stesso materiale usato per fare le esche. Il colpevole è stato denunciato per l’uccisione di animali, per maltrattamento e per “getto pericoloso di cose”.

Attualmente una squadra sta bonificando la zona ma si raccomanda comunque ai cittadini del posto di fare particolare attenzione. Per sicurezza possono anche far indossare delle museruole ai proprio cani durante le passeggiate.