Quello che fanno i cacciatori di trofei in Africa

La caccia degli animali, viene considerata come sport, però, è qualcosa di terribile. E’ ormai noto, che i turisti che vanno in Africa del Sud, vengono lasciati in un parco e dopo aver ucciso qualche povero animale, posano su di esso, come per mostrare al mondo quello che hanno fatto.


Infatti una foto che è stata pubblicata pochi giorni fa sul web, ha suscitato molto scalpore. Una donna americana, che posa vicino ad una giraffa nera che ha appena ucciso. Ovviamente quest’immagine ha causato forti e sconvolgenti reazioni. E’ stato pubblicato un messaggio da alcuni animalisti del posto, che diceva: “Un selvaggio bianco americano, in parte un neanderthal, arriva in Africa ed abbatte una rarissima giraffa nera con la buona memoria del Sud Africa. Si prega di condividere tutto questo. Se i nostri cosiddetti governi non possono prendersi cura della nostra fauna selvatica, allora è il momento per noi di alzarci in piedi ed assumerci la responsabilità per il nostro continente, i nostri paesi, le nostre risorse e la nostra natura selvaggia. Condividi, condividi e condividi. Abbiamo una voce riunita verso il futuro dell’Africa, l’unica cosa che abbiamo e che ci appartiene!” Per noi dover parlare di tutto questo è terribile, però, purtroppo, è la dura realtà di quello che accade in quel paese. Tutti devono sapere, tutti devono essere consapevoli. Nessun animale dovrebbe mai essere la preda degli esseri umani. Tutto questo è davvero orribile.

Dal 2004 ad oggi, la caccia in Africa è sempre più diffusa e molti turisti vanno li, non per visitare i bellissimi luoghi che ha da offrire, ma solo per quello.

Infatti la caccia di trofei è considerata la fonte di commercio più vasta, visto che attira molti turisti.

Aiutateci a diffondere il messaggio che tutto questo deve finire!

Condividete se siete d’accordo con il nostro pensiero!